Investimenti: cresce attrazione verso hotel di lusso

18 Maggio 2017, di Alessandra Caparello

In crescita nel 2016 i segmenti budget e luxury per quanto riguarda il settore alberghiero che arriva a toccare la cifra di circa 18 miliardi di investimenti. A renderlo noto il nuovo Market Tracker di Catella che indaga il mercato europeo degli hotel.

La crescita in particolare è attesa in quasi tutta Europa con particolare attenzione in Spagna, Germania, Austria, Irlanda e Svezia. I fattori che aumentano la forte attrazione verso il settore turistico di lusso sono la crescente connessione di destinazione mediante collegamenti di trasporti, l’aumento della classe media asiatica con un‘alta disponibilità a spendere e vacanze più lunghe. In questo mercato elemento chiave di diversificazione del portafoglio è proprio la struttura alberghiera che è sempre più al centro delle attenzioni degli investitori. Gli hotel di lusso saranno i più adatti per gli investitori, con rendimenti alti e migliori prospetti.

La Germania è il luogo di investimento europeo più popolare per le proprietà alberghiere con un volume di transazioni pari a 4,4 miliardi di euro toccato lo scorso anno, seguito dal Regno Unito. A livello europeo nel 2016 il volume di transazioni è stato pari a 17,8 miliardi di euro di cui 10,6 sono stati investititi in operazioni su singoli beni. Ma c’è altro e a dirlo è Thomas Beyerle, responsabile della ricerca eseguita da Catella:

“Tuttavia supponiamo che il volume delle transazioni per paesi specifici sia probabilmente ben al di sopra di questa cifra e questo a causa della carenza di trasparenza del mercato in relazione a singole operazioni. Non esiste infatti un sistema uniforme di certificazione per gli alberghi europeo e ciò complica il confronto tra i singoli paesi. In secondo luogo alcuni fornitori evitano la classificazione”.