Intesa Sanpaolo, prezza bond 10 anni per 1,25 miliardi

8 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Intesa Sanpaolo ha lanciato oggi sull’euromercato un’emissione obbligazionaria subordinata Lower Tier II per € 1,25 miliardi destinata ai mercati internazionali. L’operazionem, spiega una nota, rientra nell’ordinaria attività di ottimizzazione del patrimonio di vigilanza complessivo valido per il calcolo del coefficiente patrimoniale totale e coglie l’opportunità offerta da condizioni di mercato favorevoli, anche in considerazione delle emissioni della specie in scadenza nei prossimi mesi. Si tratta di un bond emesso a valere sul Programma Euro Medium Term Notes di Intesa Sanpaolo a tasso fisso a 10 anni. La cedola, pagabile in via posticipata il 16 luglio di ogni anno a partire dal 16 luglio 2011 fino a scadenza, è pari a 5,15%. Il prezzo di riofferta è stato fissato in 99,663%. Tenuto conto del prezzo di riofferta “sotto la pari”, il rendimento totale per l’investitore calcolato alla data di scadenza è pari a 5,19% p.a. equivalente al tasso midswap a 10 anni + 230 punti base. La data di regolamento è prevista per il 16 luglio 2010. I tagli minimi dell’emissione sono di Euro 50 mila e multipli. Il titolo non è destinato al mercato retail italiano ma ad investitori professionali e ad intermediari finanziari internazionali e verrà quotato presso la Borsa di Lussemburgo oltre che nel consueto mercato “Over-the-Counter”. I capofila incaricati della distribuzione del titolo sono Banca IMI, BNP Paribas, Credit Suisse e Deutsche Bank. I rating assegnati al debito a lungo termine senior di Intesa Sanpaolo sono: Aa2 da Moody’s, A+ da Standard & Poor’s e AA- da Fitch.