Intesa distribuirà un nuovo dividendo per 1,9 miliardi di euro

14 Ottobre 2021, di Alberto Battaglia

Il prossimo 20 ottobre Intesa Sanpaolo distribuirà un dividendo da 9,96 centesimi di euro per azione, un controvalore complessivo di 1,9 miliardi di euro: è quanto ha deliberato l’assemblea ordinaria della banca guidata da Carlo Messina, con un voto pressoché unanime. Questo dividendo è riferito alla “Riserva straordinaria a valere sui risultati 2020” di Intesa.

Intesa Sanpaolo, i dividendi del 2021

“Tale distribuzione, aggiungendosi ai 694 milioni di dividendi cash, deliberati ad aprile e corrisposti a maggio 2021, porta al pagamento di un ammontare complessivo per il 2020 corrispondente a un payout ratio pari al 75% dei 3.505 milioni di euro di utile netto consolidato rettificato, in linea con il Piano di Impresa 2018-2021.
Verrà mantenuta a Riserva straordinaria la quota non distribuita a fronte delle azioni proprie di cui la banca si trovasse eventualmente in possesso alla record date”, si legge nella nota della banca.

Rapportando il predetto importo unitario al prezzo dell’azione registrato ieri, risulta un rendimento (dividend yield) pari al 4%; se si rapporta anche l’importo unitario di 3,57 centesimi di euro corrisposto a maggio, il dividend yield complessivo a valere sull’esercizio 2020 risulta pari al 5,4%”.

Ma per gli azionisti di Intesa Sanpaolo le novità in termini di dividendi non sono finite.

 

Prevediamo una ulteriore distribuzione di 1,4 miliardi da pagare, sotto forma di interim dividend, il 24 novembre 2021“, ha commentato l’a.d. di Intesa Sanpaolo, “dei 4 miliardi di dividendi complessivamente distribuiti nel 2021, circa 1,5 miliardi sono direttamente a favore delle fondazioni bancarie – a sostegno della loro azione inclusiva nei confronti del territorio, delle iniziative sociali e culturali e delle persone in difficoltà – e a favore di famiglie e privati”.