INTERNET, UTILIZZO PIU’ SELETTIVO

22 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Milano, 22 mar – Nielsen//NetRatings ha comunicato oggi i dati ufficiali relativi allo scenario Internet in Italia nel mese di febbraio. Il numero dei navigatori attivi risulta sostanzialmente stabile con 18,3 milioni di utenti che si sono connessi al web almeno una volta nel mese da casa o dal luogo di lavoro (+1% rispetto a gennaio, +5% rispetto a febbraio 2006). Gli utenti attivi salgono a 20,4 milioni prendendo in considerazione anche chi ha utilizzato le applicazioni internet, come l’instant messenger o i programmi per scaricare musica e film. In controtendenza rispetto agli anni precedenti, che hanno sempre visto una flessione dell’audience a febbraio – anche in parte imputabile ai 28 giorni del mese contro i 30/31 degli altri mesi – quest’anno si assiste ad un consolidamento dei valori di audience raggiunti. “La fidelizzazione al mezzo Internet si fa progressivamente più importante: una variazione di 2-3 giorni su un arco temporale di quattro settimane non influisce più sul numero di utenti che si collegano almeno una volta alla rete. Ciò che varia significativamente sono i consumi”, commenta Ombretta Capodaglio, Marketing Manager di Nielsen//NetRatings. A febbraio si assiste infatti ad una contrazione di tutte le metriche di utilizzo: 2 sessioni in meno per persona (dalle 29 di gennaio a 27), 12% di pagine viste per persona in meno (da 1330 a 1169), 1 ora e mezza circa in meno nel mese (da 18 ore e 36 minuti a poco più di 17 ore) e una diminuzione del numero di siti visitati da 72 a 65, come a dire che potenzialmente ognuno degli oltre 18 milioni di utenti ha visto 7 siti in meno nel mese rispetto a gennaio. Questo si ripercuote inevitabilmente in una flessione dell’utenza della maggior parte delle categorie e dei siti. Nel contesto di flessione generalizzata dell’utenza dei siti, mantengono un trend di crescita nel mese di febbraio i siti di video, broadcast media, finance e news.