INPS, arriva estratto conto online anche per la gestione separata

7 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – In totale 25 milioni di lavoratori italiani possono consultare la loro posizione contributiva. Lo si legge in una nota dell’INPS che rileva che in soli tre mesi, 3,5 milioni hanno visualizzato il proprio conto. I Pin oltre quota 5 milioni. Partono in questi giorni oltre tre milioni di lettere indirizzate ad altrettanti lavoratori iscritti alla Gestione separata, per lo più collaboratori a progetto. A tutti viene offerta la possibilità di consultare online (sul sito istituzionale dell’Inps, www.inps.it) il proprio estratto conto previdenziale, per prenderne consapevolezza e per verificarne la correttezza. Sempre online – ma anche tramite numero verde e tramite sportello di sede – si possono segnalare eventuali incongruenze o errori. “Con questa iniziativa si completa la prima fase dell’operazione “trasparenza” avviata a giugno a favore dei cittadini, per promuovere la cultura e la consapevolezza previdenziale – commenta il presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua – con questi nuovi tre milioni di invii saranno complessivamente raggiunti oltre 25 milioni di italiani, lavoratori attivi, cui abbiamo dato la possibilità di prendere visione della loro situazione contributiva previdenziale, fornendo nel contempo la possibilità di interagire telematicamente con l’Istituto. E’ un passo importante per introdurre l’abitudine di controllare il proprio conto previdenziale, così come si controlla periodicamente il proprio estratto conto bancario”. Come nelle precedenti spedizioni, anche in questo lotto di oltre tre milioni di lettere indirizzate agli iscritti alla Gestione separata, viene fornita la prima parte del Pin che consente l’accesso individuale e personalizzato alla banca dati online. La seconda parte del codice può essere generata telematicamente, seguendo le istruzioni sul sito, oppure richiesta al numero verde (803.164). In alternativa al Pin coloro che sono in possesso di Cns (carta nazionale dei servizi) hanno la stessa possibilità di consultazione. Tra luglio e settembre sono stati attivati 1,2 milioni di nuovi Pin (che ormai sono più di cinque milioni). Sono stati visualizzati 3,5 milioni di estratti conto e oltre 2 milioni di Cud previdenziali. “Il risultato di questa prima operazione trasparenza è molto significativo – commenta Mastrapasqua – nei primi tre mesi dell’iniziativa, anche se si trattava di mesi estivi, gli italiani hanno mostrato di comprendere l’importanza dell’opportunità offerta. Con Pin o Cns ormai quasi tutti i lavoratori sono in condizione di consultare il servizio online dell’Istituto. Oltre alla disponibilità dell’estratto conto previdenziale abbiamo preferito non attivare un contatore automatico della possibile prestazione, per non creare distorsioni informative. Con il sistema contributivo l’entità della pensione dipende da troppe variabili per poterla comunicare in via automatica. E in certi casi, come per gli iscritti alla Gestione separata, si tratta di lavoratori con ancora pochi anni di contributi all’attivo, quindi con scarsi elementi per poter immaginare proiezioni future di lavoro e carriera. L’informazione sull’estratto conto consente tuttavia di acquisire una prima fondamentale consapevolezza di come si sta costruendo il proprio monte contributivo”.