Imu per evitarla servono 4 miliardi. Solo per case lusso?

22 Luglio 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WAI) – Entra nel vivo il confronto sull’Imu. Per il ministro per le Politiche Agricole Delrio, l’accordo tra Pd e PdL è vicino: la tassa si pagherà solo sulle prime case di lusso.

Dopo la cabina di regia politica che giovedì scorso ha rasserenato gli animi nella maggioranza, la palla torna ora al Tesoro dove si riunisce il tavolo tra i tecnici del ministero e i rappresentanti dei partiti che sostengono il governo.

L’incontro e’ l’occasione per entrare nel merito delle ipotesi formulate dal ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni, per superare la tassa, con le relative proposte di copertura.

Evitare per tutto l’anno il pagamento della tassa sulla prima casa costa infatti circa 4 miliardi, a cui vanno però aggiunte le risorse necessarie per far fronte al mancato aumento dell’Iva.

Un miliardo per il primo rinvio di tre mesi deciso a giugno (e coperto con l’aumento degli acconti fiscali) e un secondo miliardo di euro per un ulteriore slittamento fino al 31 dicembre.
[ARTICLEIMAGE]
Quanto alla riforma del catasto, sarà a prezzi di mercato. Un algoritmo determinerà i parametri. La riforma arriverà in tempi stretti in parallelo con quella dell’imposta sugli immobili.

«Speriamo sia la volta buona, l’orizzonte non è comunque brevissimo: “tutto dipende dai tempi di attuazione della delega fiscale”, ha spiegato Delrio. “Ciò che conta è aver deciso di far procedere di pari passo questa riforma e quella dell’Imu, che arriverà prima”.