Imprese: ISTAT, nel 2°t migliorano quote profitti e investimenti

8 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Nel secondo trimestre 2010 la quota di profitto delle società non finanziarie (data dal rapporto tra il risultato lordo di gestione e il valore aggiunto lordo a prezzi base) si è attestata al 41,9 per cento, con un aumento di 0,6 punti percentuali rispetto al trimestre precedente: il risultato lordo di gestione delle società non finanziarie ha registrato una crescita del 2,6 per cento, superiore all’aumento dell’1,0 per cento mostrato dal valore aggiunto. In termini tendenziali, il risultato lordo di gestione delle società non finanziarie ha segnato un aumento dell’8,4 per cento, nettamente superiore alla variazione del valore aggiunto che è aumentato del 2,5 per cento. Lo si legge nel report trimestrale ISTAT “Reddito e risparmio delle famiglie e profitti delle società”. Il tasso di investimento delle società non finanziarie (definito dal rapporto tra gli investimenti fissi lordi ed il valore aggiunto lordo ai prezzi base) è stato pari al 23,1 per cento, registrando un aumento di 0,3 punti percentuali rispetto al trimestre precedente e di 0,9 punti percentuali rispetto al secondo trimestre del 2009. In termini congiunturali, gli investimenti fissi lordi delle società non finanziarie hanno segnato una crescita in valori correnti pari al 2,4 per cento, superiore alla variazione positiva registrata nel valore aggiunto del settore. Rispetto al secondo trimestre dell’anno precedente, la crescita degli investimenti fissi lordi delle società non finanziarie è risultata pari al 6,7 per cento.