IMMOBILIARE USA: PREZZI IN CALO -7.28% IN OTTOBRE

29 Dicembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

In ottobre il rapporto Standard & Poor’s/Case Shiller, l’indicatore che monitora il prezzo medio degli immobili nelle 20 maggiori citta’ statunitensi, e’ risultato in miglioramento rispetto a settembre, evidenziando una contrazione anno su anno del 7.28% rispetto al -9.26% precedente (rivisto da -9.37%).

La cifra dimostra che la crisi del mercato immobiliare americano ha probabilmente toccato il fondo e il settore si sta stabilizzando dopo tre anni difficili. Si tratta del quinto mese consecutivo di rialzi mese su mese.

Su base mensile l’indice e’ risultato in rialzo dello 0.4%, dopo essere cresciuto dello 0.4% anche in settembre. Si tratta del quinto progresso mensile consecutivo. In questo caso gli analisti prevedevano un progresso dello 0.2%, mentre la lettura del mese precedente era stata inizialmente di +0.3%. Nel dettaglio, i prezzi sono aumentati in undici citta’ su 20.

Le attese degli analisti per il dato anno su anno erano per una contrazione pari al 9.20%, lievemente inferiore a quella effettivamente annunciata. Da due mesi il calo e’ di una sola cifra dopo venti mesi consecutivi di flessioni a due cifre.