Immobiliare, tre trucchi per accelerare la vendita della casa

23 Maggio 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Il mercato immobiliare inizia a dare segni di ripresa, grazie alla ripresa della domanda. Nel primo trimestre, secondo l’ultima rilevazione di Bankitalia – Tecnoborsa – Agenzia delle Entrate la percentuale di operatori che ha venduto almeno un’abitazione è cresciuta (al 79,9% dal 77,8%). Detto questo, anche se ridotte rispetto agli scorsi anni, persistono le difficolta’ per chi sta cercando di cedere l’appartamento.

Per dare una spinta giusta alla vendita, qualche suggerimento arriva da Carlo Giordano, amministratore delegato di Immobiliare.it, che, sentito dalla Stampa, suggerisce una serie di trucchi per attirare i compratori, che stanno tornando sul mercato.

Il primo suggerimento è quello di valutare in modo oggettivo il valore dell’immobile, tenendo conto che “Sarà difficile, perlomeno nel breve periodo, che i prezzi di vendita tornino ai valori precedenti alla crisi del settore” dice Giordano alla Stampa.

“Oggi, larga parte dell’invenduto, è legata a un’errata valutazione dell’immobile, che spesso viene supervalutato, col risultato di non trovare un compratore” ha aggiunto.

Va inoltre considerato che, come ricorda Giordano, che negli anni la richiesta è cambiata. Tra gli annunci di vendita, oggi e’ sempre piu’ importante la classe energetica.

“Se è bassa permette di risparmiare sui costi e quindi è maggiormente ricercata. Su questo fronte si può lavorare cercando di migliorare l’immobile sfruttando i bonus fiscali (65% delle spese) per apportare migliorie di efficientamento energetico. Anche i bonus del 50% per gli arredi dell’immobile ristrutturato possono aiutare a velocizzare la vendita”.

Alla luce dell’alta tassazione, più difficile appare la vendita di un negozio, magari in periferia. Secondo Angelo De Nicola, vice presidente nazionale Uppi, l’Unione dei piccoli proprietari, “qualcuno inizia a cambiarne destinazione d’uso e trasforma il negozio in box auto”