Immobili commerciali mettono il turbo. Secondo trimestre da record

9 Luglio 2019, di Mariangela Tessa

Secondo trimestre record per gli investimenti immobiliari commerciali in Italia. Secondo i dati dell’ufficio studi di Bnp Paribas Real Estate Italy, tra aprile e giugno i volumi hanno raggiunto circa 3,4 miliardi di euro, un valore quasi doppio rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso e rispetto al primo trimestre 2019 grazie alla chiusura di oltre 60 operazioni. Si tratta del miglior secondo trimestre di sempre per il comparto, con valori superiori alla media quinquennale e decennale di riferimento.

Grazie all’accelerazione del periodo aprile-giugno, i primi sei mesi dell’anno sono stati archiviati con risultati record per circa 5,1 miliardi di euro (il miglior primo semestre di sempre e uno dei migliori semestri in assoluto degli ultimi dieci anni).

Analizzando nel dettaglio i risultati, lo studio mette in evidenza e un aumento dell’interesse degli investitori internazionali: circa l’80% dei capitali investiti in Italia nei primi sei mesi del 2019 sono stati di provenienza straniera. I compratori più attivi sono stati i francesi e gli statunitensi.

Per quanto riguarda i settori, a fare da traino è il comparto alberghiero (50% dei volumi totali del trimestre, con 20 deal chiusi e quasi 1,8 miliardi di euro investiti).

Il prodotto uffici ha registrato da inizio anno circa 1,7 miliardi di euro (+45% circa rispetto al primo semestre 2018), con un secondo trimestre che ha contribuito per circa 670 milioni di euro di investimenti, localizzati quasi totalmente a Milano.

Nel retail sono stati investiti circa 600 milioni di euro negli ultimi tre mesi (il 18% circa dei volumi del trimestre) con una crescita del 25% circa rispetto allo stesso periodo del 2018.

Infine, la logistica ha visto un secondo trimestre allineato allo stesso periodo del 2018 con oltre 170 milioni di euro investiti e un totale da inizio anno pari a circa 310 milioni (-20%).