IL RE DEGLI HACKER RIMETTE MANO AL COMPUTER

13 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Kevin Mitnick, alias il ‘Condor’, puo’ tornare a utilizzare la sua arma preferita.

Dopo cinque anni di carcere federale, Mitnick, il il piu’ noto hacker di computer che l’Fbi aveva messo sulla lista dei dieci criminali piu’ pericolosi d’America, e’ stato rilasciato a gennaio in liberta’ vigilata, con la condizione che non si avvicinasse a computer e a Internet fino al 2003. Ma ora la sentenza e’ stata modificata.

A Mitnick sara’ permesso scrivere articoli per la rivista online ‘Contentville’, offrire la sua consulenza a una societa’ di sicurezza informatica e a un programma televisivo e potra’ partecipare a una conferenza sull’industria dei computer.

Nella sua breve carriera il trentaseienne Mitnick ha provocato danni per oltre $300 milioni, danneggiando strutture informatiche, impossessandosi di dati riservati e accedendo illegalmente alle reti federali.

Tra le societa’ prese di mira dal vandalo della Rete, Sun Microsystems (SUNW), Nokia (NOK), Motorola (MOT) e NEC (NIPNY).