Il mercato auto torna in crescita in Europa. Ma non Fiat

16 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Il mercato dell’auto torna a crescere in Europa, ma la crescita non interessa Fiat. Ad agosto, in tutto il continente, le immatricolazioni europee sono aumentate infatti del 7,8% su base annua. In controtendenza invece il Lingotto.

Nel mese di agosto Fiat Group Automobiles ha immatricolato in Europa (27 Paesi Ue + Efta) 45.585 nuove vetture, segnando un calo del 7,6% rispetto alle 49.324 unità di un anno fa. A luglio le vendite europee del gruppo torinese avevano invece subito una flessione del 9,9%, attestandosi a 75.365 unità contro le 83.612 di luglio 2010. Lo comunica l’Acea, l’associazione che riunisce i costruttori di auto in Europa.

Nel mese di agosto la quota di mercato in Europa (27 Paaesi Ue + Efta) di Fiat Group Automobiles scende al 5,8%, contro il 6,8% segnato un anno fa. A luglio invece si era attestata al 7,2%, contro il 7,8% di luglio 2010.

Nei primi otto mesi dell’anno il gruppo Fiat ha immatricolato in Europa 667.096 unità, in calo del 12,5% rispetto alle 762.312 dello stesso periodo di un anno fa. Nei primi sette mesi, invece, la flessione delle vendite era stata del 12,8% a 621.511 unità (erano 712.988 nei primi sette mesi del 2010). Rispetto ai singoli marchi del gruppo, Fiat ad agosto ha ceduto in Europa l’11,9% a 32.823 unità, mentre in luglio il calo del brand è stato del 15,3% a 52.781 unità.

Nei primi otto mesi Fiat ha immatricolato 481.826 nuove vetture (-18,2%), mentre nei sette mesi erano state 449.003 (-18,6%). Lancia/Chrysler ha venduto ad agosto 4.908 unità, segnando un incremento del 13,4%. A luglio invece il progresso si era fermato a +1,2% a fronte di 9.187 immatricolazioni. Negli otto mesi il brand Lancia/Chrysler ha venduto in Europa 69.618 nuove vetture, in ribasso del 13,4% rispetto allo stesso periodo di un anno fa, mentre nei sette mesi il calo era stato del 14,9% a 64.710 unità.

Alfa Romeo ha ceduto ad agosto in Europa l’1,8% attestandosi a 5.919 unità, mentre a luglio le vendite del brand avevano segnato un rialzo del 6,4% a 10.291 unità. In progresso anche il consuntivo dei otto mesi (+37,7% a 94.625 unità) e dei sette mesi (+41,5% a 88.706 unità). Continua il boom del marchio Jeep che ad agosto ha registrato un incremento del 134,4% a 1.613 unità e a luglio del 140,6% a 2.413 unità. Negli otto mesi, il rialzo messo a segno da Jeep é del 46% a 14.729 unità e nei sette mesi del 39,5% a 13.116 unità.

**************************************

LINGOTTO, GRUPPO IN FASE RINNOVAMENTO GAMMA – In Europa Fiat Group Automobiles (Jeep inclusa) ha immatricolato in luglio oltre 75 mila vetture, ottenendo una quota del 7,2 per cento. In agosto – fa sapere una nota del Lingotto – le vetture immatricolate da Fiat Group Automobiles sono state 45.600, per una quota del 5,8 per cento. Nei primi otto mesi del 2011 il gruppo ha immatricolato 667 mila vetture, e la quota è stata del 7,3 per cento.

Il Lingotto precisa che “va messo in evidenza che FGA sta attraversando una fase di profondo rinnovamento della gamme dei propri marchi. Alle recenti commercializzazioni della Lancia Ypsilon e della Fiat Freemont faranno seguito le Lancia Thema e Voyager e la nuova Fiat Panda: esposte al salone dell’auto che si sta svolgendo in questi giorni a Francoforte, saranno commercializzate nei prossimi mesi”.

Nel dettaglio, il marchio Fiat ha immatricolato quasi 53 mila vetture in luglio e poco meno di 33 mila in agosto, ottenendo rispettivamente il 5 e il 4,2 per cento di quota.

Sono invece 482 mila le vendite nel progressivo annuo per una quota del 5,2 per cento. “Positivi risultati arrivano per il brand – sottolinea la nota – da alcuni mercati importanti come Germania e Regno Unito, dove Fiat ha aumentato i volumi di vendita in agosto rispettivamente del 4,1 e del 34,3 per cento”.

“Panda e 500 sono le vetture più vendute del segmento A in Europa: insieme hanno quasi il 30 per cento di quota nell’anno. La Punto rimane stabilmente nella top ten del segmento B e in luglio ha incrementato le vendite in Germania del 71,8 per cento. Qubo e Doblò nel segmento dei multispazio ottengono insieme una quota europea del 16 per cento nei primi otto mesi del 2011”.

Lancia/Chrysler aumenta sensibilmente le immatricolazioni sia in luglio sia in agosto, rispettivamente dell’1,2 e del 13,4 per cento. La quota del brand è in salita in luglio (0,9 per cento) ed è stabile in agosto, allo 0,6 per cento. Sempre in Europa, nel progressivo annuo Lancia/Chrysler ha immatricolato quasi 70 mila vetture, per una quota dello 0,8 per cento.

“Oltre alla crescita record in Italia del 20,7 per cento, Lancia/Chrysler – precisa la nota – ha ottenuto ottimi risultati anche nel Regno Unito (+178,6 per cento in agosto), in Spagna (+6 per cento in agosto), in Francia (+66,2 per cento in luglio) e in alcuni mercati minori, come per esempio l’Olanda, dove il brand è cresciuto del 231,3 per cento in agosto”.

Il Lingotto precisa che la Nuova Ypsilon 5 porte, lanciata a maggio, sta aumentando costantemente le vendite: “in Italia nel bimestre luglio-agosto è risultata seconda soltanto alla Fiat Punto. Bene anche la Delta che continua ad avere riscontri positivi nel suo segmento”. Alfa Romeo è cresciuta a luglio del 6,4 per cento (10.300 immatricolazioni) ottenendo una quota dell’1 per cento, mentre in agosto il brand ha venduto quasi 6 mila vetture, con una quota stabile allo 0,8 per cento.

Nel progressivo annuo il brand ha segnato quasi 95 mila immatricolazioni (+37,7 per cento) e una quota all’1 per cento. “Alfa Romeo – fa sapere il Lingotto – cresce nel Regno Unito (+34,8 per cento in luglio e +81,5 per cento in agosto) e in Spagna (+31,7 per cento in luglio e +24,6 per cento in agosto), oltre a ottenere risultati decisamente positivi in altri mercati minori: in Olanda, per esempio, ha aumentato le vendite del 71,7 per cento in luglio e del 61,4 per cento in agosto.

Bene anche in Polonia, dove a luglio Alfa Romeo è cresciuta del 55,8 per cento. La Giulietta si conferma il modello di punta del marchio, con oltre 56 mila immatricolazioni nell’anno e ottimi risultati in Germania, Francia, Regno Unito e Spagna”.

Infine Jeep che, nei due mesi estivi, ha ottenuto dei veri exploit di vendite: in luglio – con oltre 2.400 immatricolazioni – ha aumentato i volumi di vendita del 140,6 per cento, in agosto ha immatricolato più di 1.600 vetture per una crescita del 134,4 per cento. Nel progressivo annuo il marchio ha immatricolato quasi 15 mila vetture, il 46 per cento in più rispetto al 2010. “In agosto Jeep cresce in tutti i mercati maggiori: +193 per cento in Italia, +145 per cento in Germania, +254,9 per cento in Francia, +25 per cento nel Regno Unito e +117,3 per cento in Spagna”..