IL MARCHIO ITALIA NON PIACE AI GRAFICI

26 Febbraio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 26 feb – L’ Associazione Italiana Progettazione Comunicazione Visiva (Aiap) ha lanciato una petizione per richiedere al Governo la cancellazione del marchio-logotipo IT che sarà adottato dal futuro portale del turismo nazionale, e della relativa campagna di promozione dell’immagine italiana nel mondo. I dirigenti dell’associazione dei grafici stanno raccogliendo sul blog SocialDesignZine le adesioni da parte degli internauti, le cui firme saranno inviate al presidente del Consiglio Prodi ed al ministro per i Beni e le Attività culturali Rutelli. “Non vi sarà sfuggito – scrive l’Aiap – pur nelle difficoltà politiche del momento, come la presentazione e la diffusione on line del marchio-logotipo e dell’immagine del sistema turistico Italia abbia suscitato, nell’intera comunità nazionale degli addetti ai lavori, una grande delusione prima e un profondo malcontento poi… Il progetto vincente –prosegue la lettera aperta- sembra non rispondere in nulla a quella qualità cui la ‘cultura del progetto’ italiana aveva abituato nei decenni precedenti. Il monogramma it, e la sua declinazione, mancano dei requisiti fondamentali (per storia, cultura, riferimenti tipografici, iconici, progettuali), per diventare memorabili e quindi usabili. È un segno senza storia e quindi è facile prevedere un suo pronto abbandono. Non varrà nemmeno la pena di ricordare che lo slogan scelto (L’Italia lascia il segno) è copiato pari pari da Spain marks e Portugal marks, campagne analoghe di sostegno al turismo dei paesi iberici… It mortifica inoltre una categoria intera che aspettava ben altri esiti da un concorso di tale importanza…Vogliamo sperare, egregi signori, – conclude l’istanza- che possiate ripensare all’iniziativa”.