Il Britannia, Draghi, Grillo e le privatizzazioni dell’Italia

28 Agosto 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Internet, un mare magnum dove si trova di tutto e di più. Anche bufale, molte bufale. L’ultima (già sentita, in passato) riguarda Enrico Mentana e una presunta intervista a Beppe Grillo, quando il comico – anno di grazia, 1992 – sarebbe sceso da un panfilo nel porto di Civitavecchia.

La storia del Panfilo, il Britannia, è vera: a bordo c’erano Mario Draghi, allora direttore generale del Tesoro, Azeglio Ciampi, in qualità di governatore di Bankitalia, e un centinaio di rappresentanti della finanza anglosassone e americana (Barclays, Warburg, PricewaterhouseCoopers, Baring, Goldamn Sachs).

La vulgata sostiene che su quel panfilo gli anglosassoni “dettarono” le istruzioni su come “vendere” l’Italia, ossia su come – obbligatoriamente – privatizzare le industrie tricolore.

Guarda VIDEO con intervista all’ex ministro del PSI Rino Formica sulle privatizzazioni delle aziende italiane decise dagli Invisibili sul Britannia il 2 giugno 1992:

Una ricostruzione di stampa che diede il là a una pressante campagna contro l’ingresso in Europa dell’Italia. Altre ricostruzioni, come avrete intuito, davano conto della presenza sul panfilo di Beppe Grillo, oltre che di Emma Bonino. Quindi qualcuno si è spinto ad affermare che, al termine della crociera, Mentana intervistò Grillo stesso.

Una ricostruzione che ha letteralmente fatto infuriare Mitraglietta, che risponde così al ridestarsi della voce: “Qualche mestatore imbecille ha rimesso in circolo la panzana secondo cui nel 1992 avrei intervistato Beppe Grillo che scendeva dal panfilo Britannia nel porto di Civitavecchia. Intervenga – se possibile – chi è preposto a impedire la circolazione di notizie palesemente false sui social network. E riflettano tutti coloro che utilizzano Fb e Twitter per drogare la circolazione virale di bufale a scopo politico. E sono tanti”.

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da Libero Quotidiano – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Copyright © Libero Quotidiano. All rights reserved