IGT (ex Gtech): debutto col botto a Wall Street, titolo oltre +8%

7 Aprile 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Debutto positivo a Wall Street per International Game Technologies plc, ovvero la società della italiana De Agostini nata dalla fusione tra Gtech (ex Lottomatica) e l’americana Igt. L’accordo da un accordo da 4,7 miliardi, siglato a luglio scorso, con cui Gtech ha rilevato la controparte americana ha dato vita a un colosso mondiale nel campo dei giochi regolamentati, delle lotterie e delle slot machine.

“Con Igt diventiamo un colosso dei giochi, ma resteremo etici” ha detto il presidente di De Agostini, Marco Drago, in un’intervista a La Stampa.

“L’investimeno in Igt – ha sottolineato Drago- è strategico e di lungo termine. Ci sono buone prospettive sulla crescita per linee interne e sulla vendita dei nostri prodotti, dalle lotterie al gaming, sui nuovi dispositivi mobili. Inoltre i mercati asiatici sono in gran parte ancora inesplorati. Abbiamo già qualcosa in Cina e certamente ci interessa crescere là, anche attraverso accordi con soci locali”.

All’avvio degli scambi al New York Stock Exchange, International Game Technologies plc, che mantiene il simbolo Igt, è partita in rialzo di oltre l’8%, salendo verso la soglia di 19,3 dollari per azione.

Il principale azionista del nuovo colosso mondiale nelle lotterie e nelle slot machines è la De Agostini di Novara. La nuova Igt plc ha il quartiere generale a Londra e le sedi operative a Roma e, negli Stati Uniti, in Rhode Island e Nevada. (mt)