I nuovi codici applicati all’indice EuroStoxx

9 Ottobre 2017, di Simone Rubessi

I nuovi codici applicati all’indice EuroStoxx

Come avevo anticipato ieri avrei verificato se i nuovi codici della borsa, scoperti per il mercato Americano, sarebbero stati plausibili anche sui mercati Europei.

E come è normale che sia pare proprio di si, ho iniziato applicando quanto scoperto  al mercato di riferimento Europeo l’ Eurostoxx ,  che come sappiamo oltre ad essere il maggiore per volumi è anche quello che fa da apripista ai mercati del nostro continente.

Come sempre un’immagine conta più di molte parole, facile vedere come il nuovo ciclo Ventennale applicato al future calzi a prima vista proprio a “pennello”.

Come dico sempre la soluzione era li davanti ai nostri occhi e …  purtroppo non la vedevo.

Sia chiaro non intendo avere la pretesa di riuscire a vedere tutto,  ma  purtroppo dal punto di vista operativo questa volta accorgermi solo ora di queste nuove serie mi è costato parecchio in mancato guadagno!

Chi mi legge i miei report sa bene quando sono uscito dalle posizioni Long sui mercati (ftmib, Dax, Eurostoxx),  ora mi rendo conto ora di aver chiuso le posizione troppo presto nonostante abbia guadagnato bene , potevo  quindi sicuramente fare di meglio …  triste?

Ma proprio per niente,  in borsa l’errore va accettato che sia perdita o mancato guadagno, non cambia nulla  bisogna saper perdere…

Detto ciò anche sull’ Eurostoxx  quindi il nuovo codice pare fittare bene, ed anche per questo mercato  la salita dovrebbe continuare fino a primavera.

In sostanza quindi anche in questo caso Ventennale da due Decennali da tre cicli da due Biennali Fusion, ciascuno composto da due cicli Annuali Fusion.

Ma i volumi sono bassi ?  Vero, decisamente vero , come mai?

Unica spiegazione in questo caso è che mani forti sono oramai Hold , stanno tenendo ciò che hanno comprato nei precedenti  anni di accumulazione, non vedo altra possibile spiegazione.

Altra ipotesi ovviamente è che questa previsione non sia corretta, ma considerato l’andamento dei mercati ultimamente credo abbia buone possibilità di successo.

La particolarità sull’ Eurostoxx rispetto ai mercati Americani è che si denota meglio l’inizio del nuovo Annuale che sarebbe iniziato sull’attuale ciclo Intermestrale (color senape in basso).

Ciò ovviamente è in contrasto con l’indicatore di ciclo che si trova su un massimo, infatti questa è una classica cosa che può succedere  durante ad una Fusione, mi aspetto quindi che questo nuovo ciclo Biennale al posto di avere due Annuali Fusion avrà un ciclo unico che potrebbe avere una durata pari alla media dei due.

Comunque sia ciò non dovrebbe essere di nessun intralcio ai fini operativi.

La previsione di lungo termine su tale nuovo codice si evolverebbe quindi in questi termini, con un massimo ciclico ad ….  omissis …

Anche  i ….  omissis ….  fissano il target a quota  …  omissis  …  circa dove convergono tutti,  stesso target della previsione nel grafico.

Approfitta dell’offerta promozionale all-inclusive disponibile su ratingconsulting.eu, è inoltre attivabile gratuitamente la versione demo della durata di un mese senza vincoli di rinnovo. Essa comprende tutti i servizi disponibili sul sito e 25 corsi di formazione inclusi nella promozione.

http://www.ratingconsulting.eu/home/services/attiva-la-prova-gratuita?p=3&t=ott2016