I FUTURE MANTENGONO L’IMPOSTAZIONE POSITIVA

10 Ottobre 2003, di Redazione Wall Street Italia

A meno di un’ora dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani mantengono l’impostazione positiva.

Sul fronte macroeconomico, i dati di oggi pur senza portare eccessive sorprese, consentono una chiave di lettura positiva per il sentiero di ripresa dell’economia americana.

Il deficit commerciale tende a diminuire e l’inflazione almeno per il momento non sembra essere un problema.

Per quanto riguarda la stagione degli utili oggi la scena e’ occupata dalla societa’ con la maggiore capitalizzazione al mondo: General Electric (GE – Nyse). I risultati sul fronte dell’utile hanno confermato le attese del mercato che erano di $0,40 per azione. Molto caute le previsioni per il futuro formulate dal Ceo Jeff Immelt. Tiepida l’accoglienza degli investitori che stanno vendendo il titolo in Europa.

Alle 14:40 (le 8:40 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 1.40 punti (+0,13%), a 1039,80 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 3,50 punti (+0,25%) a 1.401,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 13 punti (+0,13%) a 9.675 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,27%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA