Gundlach: comprare Treasuries? “Strategia ragionevole”

27 Aprile 2016, di Alberto Battaglia

Tornare a comprare Treasuries americani “è una strategia ragionevole”, a dirlo è Jeffrey Gundlach, l’influente fondatore di DoubleLine Capital, casa d’investimento che gestisce 95 miliardi di dollari. Martedì scorso il titolo decennale del Tesoro americano ha visto i rendimenti più elevati delle ultime cinque settimane; i rendimenti del titolo a scadenza trentennale, invece, hanno toccato il record da inizio febbraio.

“Ne abbiamo comprati un po’ oggi, abbiamo comprato un piccolo quantitativo di mutui garantiti” in particolare Freddie Mac MBS, aggiunge Gundlach. Il finanziere sconsiglia di puntare sull’azionario americano: “se mai dovessero salire le azioni americane, sarebbe molto poco plausibile che altri mercati non partecipino in misura maggiore al rally”.

Gundlach, raggiunto dall’agenzia Reuters, ha anche offerto la sua visione sulle prossime mosse di politica monetaria per gli Stati Uniti.

Pur non aspettandosi molte conseguenze da quanto emerso nell’ultimo meeting della Fed i toni dovrebbero farsi via via più intransigenti avvicinando la possibilità di un rialzo dei tassi.

Ma, soprattutto, Gundlach si è dichiarato pronto a veder divenire realtà il cosiddetto helicopter money, l’accredito diretto di denaro sui conti correnti da parte della banca centrale: “l’helicopter money sta per arrivare”, ha detto senza mezzi termini, considerando tale mossa la prossima arma che potrebbe essere sguainata per rivitalizzare l’economia americana.

Già il fondatore del fondo hedge Bridgewater Associates, Ray Dalio, aveva intravisto lo stesso scenario a febbraio.
Le previsioni di Gundlach si sono rivelate spesso profetiche: dal calo dei prezzi del petrolio, al calo dei rendimenti dei Treasuries nel 2014, al rallentamento dell’economia cinese e le sue conseguenze per i mercati emergenti.

Fonte: Reuters