Gross: mercato ostile agli investitori. Come sopravvivere con tassi zero

2 Aprile 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – È un periodo difficile per gli investitori che devono trovare un modo per registrare guadagni dai loro investimenti in un contesto di tassi di interesse ridotti.

In un mercato nel quale non c’è nemmen un asset che abbia il valore che merita, i consigli dell’illustre gestore Bill Gross, portfolio manager di Janus Capital, possono essere preziosi.

Le banche centrali che hanno mantenuto a lungo i tassi bassi hanno contribuito alla formazione di bolle dei prezzi di alcune classi di asset, ma lo scenario è diverso da quest’anno, con la Federal Reserve che dovrebbe mettere la parola fine alle misure straordinarie di allentamento monetario.

Per la prima volta dall’estate del 2006, la banca centrale imporrà una stretta monetaria, alzando il costo del denaro che è fermo allo 0-0,25% dal dicembre del 2008.

Nella sua ultima lettera ai suoi clienti Gross, ex AD del fondo maggiore al mondo, Pimco, scrive che gli investitori devono determinare dove la Fed e le altre banche centrali fisseranno i tassi di interesse per trovare un equilibrio con la crescita economica.

Nella lettera il numero viene chiamato da Gross il “new neutral” (definizione che fa il verso al ‘new normal’) e dovrebbe rimanere intorno al 2% in futuro.

Gross sa bene quanto sia difficile investire denaro di questi tempi. Il fondo obbligazionario da $1,4 miliardi da lui gestito ha fatto fatica da quando il re dei bond è arrivato alla corte del gruppo di Denver l’anno scorso.

Nel 2015 il fondo ha guadagnato l’1,09%, meno del fondo aggregato Usa di Barclays, che è in progresso dell’1,61%. Se da un lato il veicolo di investimento ha fatto leggermente meglio dell’S&P 500, che è in lieve ribasso da inizio anno, dall’altro sono diversi i concorrenti che hanno avuto performance più positive.

(DaC)