Greenvision crolla su azione legale controllate contro ex Presidente

8 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Pioggia di vendite sui titoli Greenvision Ambiente, che stanno cedendo sulla piazza milanese il 3,85% a 4,9 euro con scambi nettamente superiori alla media mensile. Ieri sera la compagnia ha reso noto che le assemblee ordinarie dei soci delle controllate Enervision e Bio-Energy srl hanno deliberato di avviare un’azione sociale di responsabilità nei confronti del precedente Presidente e Amministratore Giacomo Gallusi. L’assemblea dei soci della controllata K.E.F.I. non si è tenuta invece nella stessa giornata in ragione di un vizio dell’avviso di convocazione (derivante dal mancato invio a tutti gli aventi diritto al voto). L’assemblea è stata, quindi, nuovamente convocata (con il medesimo ordine del giorno) in data 16 dicembre 2010, in prima convocazione, e 17 dicembre 2010, in seconda convocazione, per deliberare in ordine all’esercizio dell’azione di responsabilità nei confronti di Giacomo Gallusi. Dall’esame della contabilità aziendale svolto da PriceWaterhouseCoopers SpA – Forensic Services, società all’uopo incaricata dai rispettivi consigli di amministrazione in data 13 ottobre u.s., le cui analisi sono state consegnate in data 12 novembre 2010 ed analizzate dai rispettivi consigli di amministrazione il 13 novembre 2010, sono emersi, infatti, significativi profili di criticità in ordine alla idoneità della stessa contabilità aziendale a rappresentare in maniera completa le operazioni delle Società. Le assemblee delle Società, pertanto, ritenendo sussistenti concordanti elementi valutativi tali da fondare il sospetto che il cessato Presidente e Amministratore Giacomo Gallusi abbia consumato gravi irregolarità gestorie in danno delle Società e dei suoi creditori, hanno autorizzato l’esercizio dell’azione sociale di responsabilità e rimesso ai rispettivi consigli di amministrazione la definizione della tempistica e delle modalità di esercizio della stessa. La Si ricorda, infine, in data 13 novembre 2010 i consigli di amministrazione delle Società hanno dato altresì mandato a PWC di continuare le proprie attività d’analisi delle scritture contabili, dello stato patrimoniale e dello stato finanziario delle Società, al fine di coadiuvare gli amministratori nella redazione di una situazione patrimoniale ed economica aggiornata delle Società e che tali rapporti saranno presumibilmente consegnati entro il 13 dicembre 2010. CONTATTI