Grecia: piano di aiuti a rischio, buco da 4 miliardi

21 Giugno 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Il Fondo Monetario Internazionale si prepara a ordinare la sospensione dei pagamenti alla Grecia. Atene e le autorita’ europee hanno tempo un mese per rimettersi in regola.

Se vogliono evitare un tale “evento shock”, i leader dell’Eurozona devono trovare un modo per colmare un buco da 3-4 miliardi di euro che si e’ aperto nel programma di salvataggio da 172 miliardi.

Il gap deficitario si e’ venuto a creare dopo che le banche centrali dell’area euro hanno rifiutato di rinnovare il debito greco detenuto.

La notizia arriva in un brutto momento. L’attuazione del piano di privatizzazioni e liberalizzazioni di Atene, approvato l’anno scorso, e’ in ritardo rispetto ai tempi previsti.

I mercati non hanno accolto bene il riaffacciarsi dello spauracchio di un default di un paese membro dell’Eurozona e di una possibile spaccatura del blocco a 17.
[ARTICLEIMAGE]
Come si vede dai grafici a fianco, prive del lenzuolo della Federal Reserve, l’azionario e l’euro sono in seria difficolta’.

Come se non bastasse, il governo sta per sfaldarsi, con il leader del partito dei Democratici di Sinistra (DIMAR) Fotis Kouvelis che ha minacciato di lasciare l’esecutivo di larghe intese. L’esecutivo ne uscira’ fortemente indebolito con una maggioranza risicata. Nuove elezioni in vista?