Grecia e Spagna fanno “i compiti”, rating promossi da Fitch e S&P

23 Maggio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Promozioni delle agenzie di rating su Grecia e Spagna. Fitch ha migliorato il giudizio sulla Grecia da B- a B (valore che rimane di ben cinque gradini al di sotto della valutazione investment grade), sottolineando in un comunicato stampa che “la Grecia ha raggiunto un surplus primario nei conti del 2013, un obiettivo chiave” nel programma di assistenza finanziaria dell’Fmi-Ue e una “overperformance rispetto al budget”.

Fitch ha parlato di miglioramento dell’outllok economico e fiscale del paese.

“Il fondo sta per essere toccato, e i dati che arrivano dal fronte economico sono incoraggianti e sostengono le nostre aspettative di una ripresa che gradualmente prenderà piede quest’anno”.

Sempre oggi il rating della Spagna è stato aumentato di un livello a “BBB” (un livello al di sopra del giudizio junk) da Standard & Poor’s, che ha rivisto al rialzo le stime sulla crescita economica del paese. L’outlook rimane stabile. “La revisione al rialzo riflette la nostra view di un miglioramento della crescita economica e della competitività, come risultato degli sforzi di riforma economica che sono stati avviati dalla Spagna a partire dal 2010 – ha scritto S&P – Riflettendo gli effetti di queste riforme e le nostre attese di una politica monetaria che in Europa rimarrà molto accomodante, abbiamo alzato le stime sul Pil del periodo 2014-2016 a +1,6% da +1,2%”.