Grano, contadini diventano broker per garantire pasta tricolore

2 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Per combattere le speculazioni e garantire l’origine del grano impiegato nella pasta e nel pane italiano è stata costituita la più grande società di europea di trading dei cereali di proprietà degli agricoltori. Lo ha annunciato nel corso dell’Assemblea della Coldiretti il presidente nazionale Sergio Marini nel sottolineare che la nuova società avrà il compito di gestire oltre 20 milioni di quintali di prodotto tra grano duro destinato alla produzione di pasta, grano tenero per il pane, girasole e soia, esclusivamente di origine italiana e garantiti non ogm. La società denominata “Filiera Agricola Italiana” è partecipata da 18 Consorzi Agrari, 4 cooperative, 2 organizzazioni dei produttori, una società di servizi di Legacoop e Consorzi Agrari d’Italia ed avrà il compito di gestire la contrattualistica nella coltivazione e nella commercializzazione dei seminativi prodotti in tutto il paese. “Si tratta di una iniziativa per salvare la produzione Made in Italy di pane e pasta dove si stima che – ha ricordato Marini – almeno un pacchetto su tre sia fatto con grano importato senza alcuna indicazione in etichetta”.