Goldman Sachs: “A caccia di beni rifugio? Oro troppo caro, puntate su questo asset”

23 Luglio 2019, di Mariangela Tessa

Per gli investitori che cercano beni rifugio per proteggersi da un eventuale shock, lo yen rappresenta un’opzione più economica dell’oro.

Il suggerimento arriva da Alessio Rizzi, analista di Goldman Sachs che, in una nota di ieri, ha spiegato come l’aumento della volatilità del prezzo dell’oro abbia reso il metallo prezioso, bene rifugio tradizionale, decisamente più costoso dell’equivalente yen.

Le preoccupazioni per la crescita globale, insieme a quelle geopolitiche e ai piani delle banche centrali per riavviare lo stimolo monetario hanno spinto i fondi negoziati in borsa garantiti da lingotti al livello più alto dal 2013. Nel frattempo, i prezzi dell’oro spot sono aumentati dell’11%. Rialzi nettamente superiori a quelli dello yen, che ha messo a segno una crescita del +1,6%, meno della metà del guadagno del dollaro canadese.