GN Store Nord: sentenza del tribunale di Vienna favorevole a DPTG nella causa contro TPSA

9 Novembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Com’era prevedibile, il tribunale del commercio (Handelsgericht) di Vienna ha oggi annunciato di aver respinto la richiesta di TPSA di sospensione del versamento di 2,9 miliardi di corone danesi relativo alla “Fase 1” come stabilito il 3 settembre 2010 dal Tribunale arbitrale. La Corte austriaca ha così confermato che la sentenza emessa dal Tribunale arbitrale è definitiva e legalmente vincolante e che la somma di 2,9 miliardi di corone danesi per la “Fase 1”, oltre agli interessi, alle spese legali e di giudizio, deve essere pagata con effetto immediato. La Corte di commercio ha inoltre annunciato che TPSA dovrà versare a DPTG 190.000 per costi legali e 3.218.100 euro alla stessa Corte di commercio per spese giudiziarie. Il direttore finanziario di GN Store Nord, Anders Boyer, ha così commentato: “La sentenza odierna conferma ancora una volta che è solo una questione di tempo prima che TPSA debba versare le somme dovute in base a quanto stabilito in modo definitivo e legalmente vincolante in primo grado, rispettando volontariamente quanto deciso del Tribunale arbitrale austriaco oppure tramite riscossione coatta, che farebbe lievitare significativamente i costi per TPSA e per i suoi azionisti”. La vicenda GN Store Nord continua a essere coinvolta in un caso di arbitrato giudiziario contro Telekomunikacja Polska S.A. (TPSA) a seguito della quota azionaria del 75% detenuta in DPTG I/S. La disputa riguarda la determinazione dei volumi di traffico trasmessi sul sistema di telecomunicazione NSL in fibra in Polonia. DPTG ha il diritto di riscuotere il 14,8% dei profitti netti da NSL per il periodo 1994-2009. La sede del Tribunale arbitrale è a Vienna, in Austria. Il caso di arbitrato contro TPSA è stato presentato da DPTG nel 2001 a causa della mancata ripartizione dei profitti da parte di TPSA. Il 3 settembre 2010 il Tribunale arbitrale ha riconosciuto a DPTG un indennizzo di circa 2,9 milioni di corone danesi per il periodo contrattuale compreso dal 1994 alla metà del 2004 (la “Fase 1”). Nonostante il fatto che il versamento fosse stato definitivamente sancito e risultasse legalmente vincolante, TPSA non ha versato tale cifra entro i 14 giorni fissati dal Tribunale arbitrale e il pagamento non è quindi ancora stato saldato. Fino al momento della ricezione del pagamento saranno applicati interessi annui pari al 6%. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

GN Store Nord A/SMikkel Danvold, vicepresidente relazioni internazionali e comunicazioniTel.: +45 45 75 02 71www.gn.com