Giornata di shopping a Piazza Affari

13 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Seduta positiva per Piazza Affari e per le altre borse europee, aiutate nel pomeriggio dal buon andamento di Wall Street. Il buon umore che ha invaso i mercati finanziari sembra giungere dai conti incoraggianti del colosso dell’alluminio Alcoa, che ha dato il via alla stagione delle trimestrali Usa nel miglior modo possibile. Stasera sarà la volta di Intel. Le piazze europee si sono addirittura lasciate alle spalle la decisione di Moody’s di tagliare il rating del Portogallo e il deludente Zew, indice che misura il sentiment economico della Germania. Occhi puntati alla riunione dell’Ecofin e soprattutto alla pubblicazione degli stress test sul sistema bancario europeo, prevista per il 23 luglio. Intanto l’L’Ecofin ha dato il via libera alla manovra economica italiana, sottolineando che le misure prese del governo sono “conformi alle raccomandazioni” UE. Il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, incontrando i giornalisti al termine della riunione ha detto che “è stato valutato come l’Italia abbia adottato misure effettive ed adeguate, perfettamente in linea con gli impegni presi”. Le modifiche introdotte, ha aggiunto Tremonti, non hanno comportato alcun “arretramento sui numeri o sulle norme. Al contrario, su alcuni punti c’è stato un avanzamento”. Sul mercato valutario la moneta unica torna alla carica attestandosi oltre gli 1,27 usd. In netto rialzo il petrolio newyorkese a pochi cent da 77 dollari al barile mentre l’oro vale 1.214 dollari l’oncia. L’indice FTSE IT All-Share archivia gli scambi con un rialzo dell’1,57% a 21351,67, il FTSE MIB con un progresso dell’1,63% a 20851,85, il FTSE IT Mid Cap con un +1,03% a 23428,12 punti e il FTSE IT Star con un vantaggio dello 0,7% a quota 10703,06. Il future sul fib si è fermato a 20.845 punti. Tutte frecce verdi nel paniere principale. Fiat prosegue il rally in attesa della trimestrale e di un possibile spin off del settore auto. Stamane un’analisi condotta da Aniasa, Associazione nazionale delle aziende di noleggio veicoli di Confindustria, ha incoronato il Lingotto leader indiscusso delle immatricolazioni di auto aziendali a noleggio. Nel cemento solida Buzzi, nel lusso splende Luxottica mentre tra gli industriali si mette in luce Finmeccanica. Ben intonate anche Mediaset, Prysmian e Telecom con progressi di oltre il 2%. Tra gli oil svetta Saipem . Richiesta anche l’Eni dopo aver annunciato ieri una grande scoperta petrolifera nell’offshore dell’Angola. Incontenibile Stefanel anche nella giornata odierna. Nell’ultima settimana il titolo ha guadagnato il 255%.