Gilead Sciences comunica i risultati finanziari registrati nel quarto trimestre e per l’intero

8 Febbraio 2014, di Redazione Wall Street Italia

Gilead Sciences, Inc. (Nasdaq: GILD) ha comunicato in data odierna i risultati d’esercizio registrati dalla società nel quarto trimestre e nell’intero anno 2013. I ricavi totali registrati nel quarto trimestre del 2013 ammontano a 3,12 miliardi di dollari, con un aumento del 21 per cento rispetto ai 2,59 miliardi di dollari registrati nel quarto trimestre del 2012. Il reddito netto dichiarato per il quarto trimestre del 2013 è risultato pari a 791,4 milioni di dollari, 0,47 dollari per azione diluita, a fronte dei 762,5 milioni di dollari, 0,47 dollari per azione diluita, dichiarati per il quarto trimestre del 2012. Il reddito netto non GAAP per il quarto trimestre del 2013, non comprendente le spese associate alle acquisizioni, alla ristrutturazione e alla retribuzione basata su azioni, è risultato pari a 929,8 milioni di dollari, 0,55 dollari per azione diluita, a fronte di un importo di 823,4 milioni di dollari, 0,50 dollari per azione diluita, dichiarato per il quarto trimestre del 2012. I ricavi totali registrati nell’intero esercizio 2013 ammontano a 11,20 miliardi di dollari, con un aumento del 15 per cento rispetto ai 9,70 miliardi di dollari dichiarati per il 2012. Il reddito netto per il 2013 ammonta a 3,07 miliardi di dollari, 1,81 dollari per azione diluita, a fronte di un importo di 2,59 miliardi di dollari, 1,64 dollari per azione diluita, dichiarato per il 2012. Il reddito netto non GAAP contabilizzato per il 2013, non comprendente le spese associate alle acquisizioni, alla ristrutturazione e alla retribuzione basata su azioni, è risultato pari a 3,45 miliardi di dollari, 2,04 dollari per azione diluita, a fronte dell’importo di 3,08 miliardi di dollari, 1,95 dollari per azione diluita, registrato nell’esercizio 2012.   Trimestre terminato il   Dodici mesi terminati il 31 dicembre 31 dicembre (in migliaia salvo che per gli importi per azione)   2013   2012 2013   2012 Vendita di prodotti $ 3.043.190 $ 2.510.811 $ 10.803.695 $ 9.398.371 Ricavi da diritti di concessione, contratti e altre entrate 76.636   77.474   397.993   304.146 Ricavi totali $ 3.119.826   $ 2.588.285   $ 11.201.688   $ 9.702.517   Reddito netto attribuibile a Gilead $ 791.411 $ 762.541 $ 3.074.808 $ 2.591.566 Reddito netto non GAAP attribuibile a Gilead $ 929.807 $ 823.434 $ 3.450.556 $ 3.084.040   Rendimento diluito per azione $ 0,47 $ 0,47 $ 1,81 $ 1,64 Rendimento diluito per azione non GAAP $ 0,55 $ 0,50 $ 2,04 $ 1,95   Fatturato generato dalla vendita di prodotti Nel quarto trimestre del 2013 il fatturato derivato dalla vendita di prodotti è aumentato del 21 per cento assestandosi su 3,04 miliardi di dollari, a fronte dei 2,51 miliardi di dollari registrati nel quarto trimestre del 2012. Nel 2013 il fatturato derivato dalla vendita di prodotti ha registrato un aumento del 15 per cento passando a 10,80 miliardi di dollari dai 9,40 miliardi di dollari registrati nel 2012. All’aumento del fatturato hanno contribuito in misura considerevole le vendite di Stribild® (elvitegravir 150 mg/cobicistat 150 mg/emtricitabina 200 mg/tenofovir disoproxil fumarato 300 mg), di Complera®/Eviplera® (emtricitabina 200 mg/rilpivirina 25 mg/tenofovir disoproxil fumarato 300 mg) e dell’ultimo prodotto di Gilead, le compresse da 400 mg di Sovaldi® (sofosbuvir), immesse nel mercato nel dicembre 2013. Le vendite di Sovaldi sono state alimentate dall’iniziale necessità di scorte di magazzino, dalla richiesta dei pazienti e da un ordine correlato a una sperimentazione clinica. Fatturato generato dalla vendita di prodotti antivirali Nel quarto trimestre del 2013 il fatturato derivato dalla vendita dei prodotti antivirali è aumentato del 22 per cento passando a 2,64 miliardi di dollari a fronte dei 2,17 miliardi di dollari registrati nello stesso trimestre del 2012, in virtù di un incremento del 30 per cento del volume di vendita negli Stati Uniti e del 7 per cento in Europa. Nel 2013 il fatturato derivato dalla vendita dei prodotti antivirali è aumentato del 15 per cento passando a 9,34 miliardi di dollari a fronte degli 8,14 miliardi di dollari registrati nel 2012, incremento da attribuirsi alla crescita del volume di vendita in Europa nella misura del 6 per cento e negli Stati Uniti nella misura del 19 per cento. Nel dicembre 2013, l’ente statunitense preposto al controllo dei farmaci e degli alimenti (Food & Drug Administration, FDA) ha approvato l’utilizzo di Sovaldi in combinazione con altri agenti per il trattamento delle infezioni croniche da virus dell’epatite C (HCV).   Trimestre terminato il     Dodici mesi terminati il   31 dicembre 31 dicembre (in migliaia, salvo che per i valori percentuali) 2013   2012 Variazione % 2013   2012 Variazione % Fatturato generato dalla vendita di prodotti antivirali $ 2.639.827 $ 2.167.868 22 % $ 9.339.879 $ 8.141.790 15 % Atripla 933.646 917.486 2 % 3.648.496 3.574.483 2 % Truvada 814.098 832.724 (2 )% 3.135.771 3.181.110 (1 )% Viread 266.894 226.681 18 % 958.969 848.697 13 % Complera/Eviplera 261.844 117.814 122 % 809.452 342.200 137 % Stribild 203.761 40.025 409 % 539.256 57.536 837 % Sovaldi 139.435 — — 139.435 — —   Fatturato derivato da vendita di prodotti cardiovascolari Il fatturato derivato dalla vendita dei prodotti cardiovascolari ha raggiunto i 268,5 milioni di dollari nel quarto trimestre del 2013, registrando un aumento del 25 per cento rispetto allo stesso periodo del 2012. Il fatturato generato dalla vendita dei prodotti cardiovascolari è aumentato del 24 per cento rispetto al 2012, salendo nel 2013 a 968,6 milioni di dollari.   Trimestre terminato il     Dodici mesi terminati il   31 dicembre 31 dicembre (in migliaia, salvo che per i valori percentuali) 2013   2012 Variazione % 2013   2012 Variazione % Fatturato derivato da vendita di prodotti cardiovascolari $ 268.456 $ 215.205 25 % $ 968.590 $ 783.003 24 % Letairis 138.530 116.078 19 % 519.966 410.054 27 % Ranexa 129.926 99.127 31 % 448.624 372.949 20 %   Spese d’esercizio e altre spese Nel corso del quarto trimestre e dell’intero esercizio 2013, rispetto agli stessi periodi del 2012: le spese sostenute per le attività di ricerca e sviluppo non GAAP sono aumentate soprattutto per via della progressione degli studi clinici sponsorizzati da Gilead, in particolar modo nei segmenti di oncologia, malattie epatiche e HIV; l’aumento delle spese di vendita, generali e amministrative non GAAP è imputabile principalmente alla crescita e all’espansione costanti delle attività di Gilead, compresa l’espansione commerciale correlata al lancio di Sovaldi; gli interessi passivi non GAAP si sono ridotti grazie al piano aziendale di saldo dei debiti.   Trimestre terminato il   Dodici mesi terminati il 31 dicembre 31 dicembre (in migliaia, salvo che per i valori percentuali) 2013   2012 2013   2012 Spese associate alle attività di ricerca e sviluppo non GAAP $ 511.385 $ 409.331 $ 1.947.667 $ 1.495.620 Spese di vendita, generali e amministrative non GAAP $ 470.965 $ 332.263 $ 1.557.206 $ 1.225.940   Interessi passivi non GAAP $ (73.150 ) $ (85.906 ) $ (306.894 ) $ (353.583 ) Nota: le spese associate alle attività di ricerca e sviluppo, le spese di vendita generali e amministrative e gli interessi passivi non GAAP non includono l’impatto esercitato dalle spese associate alle acquisizioni, alla ristrutturazione e alla retribuzione in azioni, laddove pertinente. Imposte sul reddito d’esercizio L’aliquota fiscale effettiva per il 2013 è scesa al 27,3 per cento dal 28,7 per cento del 2012 e l’aliquota fiscale effettiva non GAAP è passata dal 26,8 per cento del 2012 al 26,5 per cento nel 2013. Le riduzioni sono attribuibili principalmente all’estensione retroattiva nel gennaio 2013 del credito fiscale federale per le attività di ricerca e sviluppo condotte nel 2012 e nel 2013, parzialmente compensato dai maggiori investimenti nei settori della ricerca e dello sviluppo. Impatto netto dei tassi di cambio delle valute estere L’impatto netto dei tassi di cambio delle valute estere sul fatturato generato dalla vendita di prodotti e sull’utile al lordo delle imposte del quarto trimestre del 2013, pari rispettivamente a 19,0 e 26,6 milioni di dollari, è risultato sfavorevole rispetto al quarto trimestre del 2012. Nel 2013 l’impatto netto dei tassi di cambio delle valute estere sul fatturato generato dalla vendita di prodotti e sull’utile al lordo delle imposte, pari rispettivamente a 64,8 e 62,6 milioni di dollari, è risultato sfavorevole rispetto al 2012. Liquidità, equivalenti di cassa e valori mobiliari Al 31 dicembre 2013 Gilead possedeva 2,57 miliardi di dollari in liquidità, equivalenti di cassa e valori mobiliari, a fronte dei 2,58 miliardi di dollari risultanti al 31 dicembre 2012. Nel 2013 il flusso di cassa operativo generato da Gilead è stato di 3,11 miliardi di dollari. Stime per l’intero esercizio 2014 Di seguito sono riportate le stime fornite da Gilead per l’intero esercizio 2014, in cui non viene tenuto in considerazione l’impatto delle vendite di Sovaldi: (importi espressi in milioni salvo che per i valori percentuali e gli importi per azione)   Dati rilasciati il 4 febbraio 2014 Fatturato netto generato dalla vendita di prodotti 11.300 – 11.500 $ Non-GAAP *   Margine lordo sulla vendita dei prodotti 75% – 77% Ricerca e sviluppo 2.200 – 2.300 $ Spese di vendita, generali e amministrative 2.100 – 2.200 $ Aliquota fiscale effettiva 28% – 29%   Impatto sul rendimento diluito per azione EPS delle spese associate alle acquisizioni, alla ristrutturazione e alla retribuzione basata su azioni 0,63 – 0,66 $   * Il margine lordo sulla vendita di prodotti non GAAP, le spese e l’aliquota fiscale effettiva non includono l’impatto esercitato dalle spese associate alle acquisizioni, alla ristrutturazione e alla retribuzione in azioni, laddove pertinente. Tra i recenti aggiornamenti relativi ai prodotti e al portafoglio commerciale annunciati da Gilead compaiono: Programma per i prodotti antivirali Presentazione alla 14a Conferenza della Società clinica europea per l’AIDS dei risultati positivi sulla sicurezza e sull’efficacia relativi alla settimana 144 di due studi pivotali di fase 3 (Studio 102 e 103) finalizzati alla valutazione del regime monocompressa a somministrazione monogiornaliera Stribild su pazienti con infezione da HIV-1 nuovi al trattamento. Presentazione dei dati relativi ai regimi basati sul sofosbuvir sui pazienti con infezione cronica da HCV in occasione del 64° Congresso annuale dell’Associazione americana per lo studio delle malattie epatiche comprendente: i risultati positivi di due studi, lo studio VALENCE di fase 3 e lo studio LONESTAR-2 di fase 2, finalizzati alla valutazione del sofosbuvir per il trattamento dell’infezione cronica da HCV nei pazienti infetti da virus di genotipo 2 e 3; i risultati positivi di uno studio di fase 3, PHOTON-1, finalizzato alla valutazione del sofosbuvir per il trattamento dell’infezione da HCV nei pazienti con coinfezione da HIV; i risultati positivi di due studi di fase 2 finalizzati alla valutazione dell’utilizzo combinato di sofosbuvir e ribavirina (RBV) sia per la prevenzione sia per il trattamento delle infezioni da HCV recidivante nei pazienti già sottoposti a trapianto di fegato. Concessione da parte della Commissione europea dell’autorizzazione alla commercializzazione di Vitekta® (elvitegravir 85 mg e 150 mg), un inibitore dell’integrasi per il trattamento dell’infezione da HIV-1 nei pazienti adulti senza mutazioni note associate a resistenza all’elvitegravir. Approvazione da parte della FDA di Sovaldi, un inibitore della polimerasi a somministrazione orale monogiornaliera appartenente alla classe degli analoghi nucleotidici come componente di un regime di trattamento antivirale combinato. L’efficacia di Sovaldi è stata dimostrata nei pazienti con infezione da HCV di genotipo 1, 2, 3 o 4, compresi quelli con carcinoma epatocellulare rispondenti ai criteri di Milano (in attesa di trapianto di fegato) e quelli con coinfezione da HCV/HIV-1. Approvazione da parte della FDA e della Commissione europea di Complera/Eviplera per l’uso in determinati pazienti adulti virologicamente soppressi (HIV RNA