Giganti hi-tech aprono uffici a New York nonostante smartworking

30 Marzo 2021, di Mariangela Tessa

Tra i primi a sdoganare lo smartworking quando, lo scorso anno, è scoppiata la pandemia, i giganti hi-tech della Silicon Valley sono anche tra le aziende più aggressive nell’espansione dei propri uffici nel centro di New York.

Ne è un chiaro esempio Google, che nei giorni scorsi ha confermato l’intenzione di investire 250 milioni di dollari nel corso di quest’anno per il suo nuovo campus a Manhattan. Uno spazio di 1,7 milioni di piedi quadrati ad Hudson Square, che permetterà al gigante Internet di aumentare il suo numero di dipendenti in città fino a 14.000 nei prossimi anni, rispetto agli 11.000 attuali.

Un annuncio che tiene fede al suo piano di espansione, annunciato per la prima volta nel 2018,

“Si tratta di investimento enorme”, ha detto il sindaco di New York Bill De Blasio. “L’annuncio mostra che la nostra economia tornerà più forte ed equa che mai, creando migliaia di nuovi posti di lavoro nel settore tecnologico”.

Giganti hi-tech scommettono su New York

Google, che è presente a New York da circa 20 anni e ha al momento conta 11.000 dipendenti,  è solo ultima azienda tecnologica a investire negli uffici nonostante la pandemia in corso e l’aumento del lavoro a distanza.
A livello nazionale, Google ha dichiarato di voler investire più di 7 miliardi di dollari in uffici e data center negli Stati Uniti e creare almeno 10.000 posti di lavoro a tempo pieno aggiuntivi quest’anno.

Ma Google non è affatto un caso isolato. Apple ha preso di recente una seconda sede nella Grande mela che si aggiunge a quella aperta ormai dieci anni or sono a Manhattan. Mentre Amazon ha rilevato per un miliardo la sede del vecchio retailer Lord & Taylor sulla Quinta Avenue dove ha in programma che si insedino duemila dipendenti, portando la forza lavoro in città a seimila persone.

Lo scorso anno, Facebook ha acquistato uffici che le consentiranno di triplicare la sua forza lavoro newyorchese. Tra questi un palazzo storico nel cuore della città, l’ex ufficio postale nei pressi della stazione ferroviaria di Penn Station sorto ben 107 anni or sono.