Giappone: Governo, l’economia è in stallo

19 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Anche il Giappone comincia a vacillare in tema di ripresa economica. Per la prima volta in due anni il governo nipponico ha affermato che l’economia è in “stallo”, esprimendo in pieno le preoccupazioni per l’attuale forza dello yen nei confronti delle principali valute mondiali. Il super yen, ha affermato il Cabinet Office, sta portando al rallentamento dell’export domestico soprattutto nei confronti dei mercati asiatici. Nei mesi recenti le autorità politiche giapponesi avevano ribadito che la ripresa stava raggiungendo il picco. Ora l’orientamento è ben diverso, dato che ci si attende che l’economia resti debole ancora per un po’ di tempo. Nonostante gli sforzi interni per contenere l’escalation dello yen, la moneta domestica continua a scambiare contro il dollaro ai massimi da 15 anni gettando letteralmente nel panico gli operatori economici. La pressione è tanta, la preoccupazione ormai alle stelle. Tanto che il Governo non esclude una ricaduta in recessione.