Germanizzazione Europa. Schaeuble contro Commissione Ue

30 Luglio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Il ministro delle finanze della Germania Wolfgang Schaeuble avrebbe intenzione di privare la Commissione dell’Unione europea di ogni potere politico. Stando a quanto riportato oggi dal quotidiano FAZ, il ministro sarebbe scontento dell’operato della Commissione, che rappresenta il braccio esecutivo dell’Ue, per il ruolo che il presidente Jean-Claude Juncker ha avuto nelle trattative con la Grecia.

Stando alle indiscrezioni che circolano sulla stampa tedesca, il funzionario preferirebbe creare più che altro una serie di organismi politicamente indipendenti che assumano i ruoli di governance della Commissione.

Stamattina, bocche cucite a Bruxelles, con la portavoce della Commissione Mina Andreeva che, stando a quanto riportato dal Telegraph, si è così espressa: “Non ci è giunta alcuna dichiarazione ufficiale”, aggiungendo che Juncker “conosce Wolfgang Schaeuble da decenni” e che lo considera “tra gli europeisti più convinti e convincenti”.

Andreeva ha anche negato che la Commissione ha assunto un ruolo politico con la presidenza di Juncker. (Lna)