Generazione X: tre su quattro indietro finanziariamente per la pensione

24 Settembre 2019, di Mariangela Tessa

La Generazione X, ovvero i nati tra il 1965 e il 1980, non si sente pronta dal punto di vista finanziario per andare in pensione. È quanto emerge da un sondaggio condotto da TD Ameritrade su mille americani con più di 23 anni con almeno $10 mila di investimenti. Dal sondaggio emerge infatti che ben il 73% degli intervistati appartenenti alla Generazione X, non si sente finanziariamente pronto per la pensione. Un sentimento analogo è condiviso dal 66% dei Millennial.

Quali sono le ragioni dietro questa situazione?

Tra i membri della Generazione X, molti danno la colpa a un reddito inadeguato, nonché gli alti costi per la casa, il sostegno finanziario ad altri familiari e l’assistenza sanitaria sempre più cara. Non solo. Il 26% ha dichiarato di aver hanno iniziato a investire troppo tardi. Quasi un quarto dei millennial e degli individui appartenenti alla Generazione X ha inoltre affermato che le spese non discrezionali hanno impedito loro di mettere da parte risparmi sufficienti.

Come recuperare terreno?

Tra gli intervistati una fetta significativa ha detto di voler tagliare le spese durante la pensione piuttosto che prima (70% contro 30%). E che preferisce anche lavorare part-time in pensione (73%) piuttosto che posticipare la pensione di qualche anno (27%).