Generali: doppia acquisizione in Portogallo

19 Luglio 2019, di Mariangela Tessa

Doppio shopping in Portogallo per Generali. Il gruppo assicurativo italiano ha siglato un accordo per l’acquisizione del 100% della compagnia Seguradoras Unidas e della società di servizi AdvanceCare da Calm EagleHoldings Sarl e Calm Eagle Parent Holdings II Sarl, detenute a maggioranza da fondi di investimento gestiti da alcune controllate di Apollo Global Management, per un corrispettivo, soggetto ad aggiustamenti al closing, pari a 510 milioni di euro per Seguradoras Unidas e a 90 milioni euro per AdvanceCare.

È quanto riporta un comunicato della compagnia triestina in cui si spiega che l’acquisizione permette a Generali di diventare il secondo player portoghese nel Danni con una quota di mercato pari al 18,7% e, nel Vita, di fare leva sulla rete agenziale di Seguradoras Unidas per sviluppare prodotti protection, in coerenza con la strategia triennale Generali 2021. Seguradoras Unidas è il secondo operatore nel segmento Danni portoghese, con una quota di mercato pari al 15,5%.  La compagnia è presente anche nel segmento Vita e ha registrato nel 2018 una raccolta premi totale pari a circa 800 milioni.

AdvanceCare è invece una piattaforma di servizi operante principalmente nel settore sanitario, leader nella gestione outsourcing di prestazioni mediche. E’ il secondo player privato in Portogallo, con una quota di mercato pari a circa il 30%.

L’acquisizione dei due asset rientra nella strategia di Generali dell’impiego del capitale per finanziare opportunità di crescita con una disciplinata attività di M&A.

Generali è presente in Portogallo dal 1942 e opera attraverso due compagnie: Generali Vida Companhia de Seguros, attiva nel segmento Vita, e Generali Companhia de Seguros, attiva nel segmento Danni. Nel 2018 i premi lordi complessivi ammontavano a 215 milioni (154 milioni nel segmento Danni e 61 milioni nel segmento Vita). Generali opera inoltre nel Paese nel settore dell’assistenza attraverso Europ Assistance Portugal.