General Electric in caduta libera, conti non convincono

15 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Una trimestrale non convincente getta nel baratro i titoli della General Electric. Il conglomerato industriale, in calo al Nyse e tra le trenta blue-chips del Dow Jones di oltre quattro punti percentuali, ha infatti riportato nel terzo trimestre utili in discesa e, soprattutto, una forte contrazione dei ricavi, riuscendo solo in parte ad incontrare il consenso degli analisti. I profitti passano da 2,49 mld di dollari (23 cents ad azione) a 2,06 mld (18 cents/azione), anche se l’eps al netto di poste straordinarie, pari a 29 cents ad azione, risulta superiore alle attese del mercato. Decisamente insoddisfacenti i ricavi, in calo del 5% a 35,9 mld di dollari. Per l’ultimo trimestre dell’anno, General Electric stima un giro d’affari in crescita rispetto al terzo trimestre e stabile rispetto al quarto trimestre del 2009.