Futures Usa su. Sviluppi Europa danno fiducia agli investitori

31 Gennaio 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Futures Usa in rialzo (valori a fondo pagina), grazie all’accordo raggiunto tra i leader Ue su regole di bilancio più severe. Torna una leggera ondata di ottimismo e si riduce l’avversione al rischio. L’indice S&P500 potrebbe dunque estendere i rialzi e chiudere il migliore inizio d’anno dal 1997.

Dal fronte economico, è stato reso noto l’indice che misura il costo del lavoro, relativo al quarto trimestre del 2011, che è salito dello 0,4%, in linea con le stime, e meglio del +0,3% precedente. Alle 15.00 importante l’indice S&P/Case-Shiller index sul settore immobiliare. Alle 15.45 l’indice manifatturiero di Chicago e alle 16.00 fiducia dei consumatori.

In rialzo per quattro settimane, il listino Usa ha guadagnato a ora il 4,4%, guidato negli ultimi giorni dall’annuncio della Federal Reserve, di voler mantenere bassi i tassi di interesse almeno sino alla fine del 2014. Per l’S&P500 si tratta del migliore gennaio da 15 anni.

Si guarda con favore ai risultati del summit dei leader europei che si è svolto a Bruxelles. Il vertice, il primo del 2012, si è concluso con un accordo a 25 per la creazione del Fiscal Compact.

Delle 172 società nell’indice S&P500 che hanno riportato i risultati d’esercizio sin dal 9 gennaio, 114 hanno registrato utili superiori alle attese degli analisti, stando ai calcoli di Bloomberg.

Tra i principali titoli, in giornata attesi i risultati di McGraw-Hill, Exxon Mobil, Pfizer, Mattel, Anadarko Petroleum, Mastercard e Aon.

Sul fronte valutario, l’euro sale dello 0,27%, a $1,3177. La moneta unica cede lo 0,09% verso il franco svizzero a CHF 1,2042, mentre contro lo yen recupera lo 0,34%, a JPY 100,57.

Per terminare la panoramica sui mercati, riguardo alle commodities, i futures sul petrolio avanzano dell’1,25%, a quota $100,03 al barile, mentre le quotazioni dell’oro scambiano a $1.738 l’oncia (+0,40%).

Alle 14.37 ora italiana (le 8.37 di New York), i futures sull’indice S&P500 avanzano di 6,10 punti (+0,47%), a quota 1.315 punti.

I futures sul Nasdaq sono in crescita di 10,25 punti (+0,42%), a 2.472,25.

I futures sul Dow Jones salgono di 54 punti (+0,43%), a 12.656.

Quanto ai Treasury, i rendimenti a 10 anni scambiano all’1,854% in rialzo di 1 punto base.