Futures Usa spinti da affari societari e dai conti boom di Apple

20 Luglio 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Quando manca mezz’ora al suono della campanella, i futures sui principali indici della borsa americana scambiano in rialzo, facendo pensare a un avvio di seduta positiva per la borsa (vedi performance a fondo pagina).

Tra i singoli titoli VMware, societa’ che offre programmi per permettere ai computer di montare piu’ sistemi operativi alla volta, avanza del 6,5% dopo aver emesso un outlook sui ricavi piu’ alto del previsto. Boom del 30% per le azioni Nalco Holding, dopo che il gruppo ha accettato di essere incorporato in Ecolab.

All’interno della sfera societaria, Apple ha registrato di fatto il suo miglior trimestre di sempre, con utili piu’ che raddoppiati, grazie a vendite superlative di iPhone e iPad che hanno sbaragliato la concorrenza di Google Android nel settore smartphone e tablet. I titoli fanno un balzo di quasi il 6%. Yahoo! da parte sua ha archiviato il trimestre con profitti in rialzo, ma i ricavi netti sono calati del 5% rispetto all’annoprima.

Sul fronte macro in calendario le vendite di case esistenti, che dovrebbero essere cresciute in giugno. Secondo le previsioni il rialzo dovrebbe essere stato pari all’1,9% a quota 4,9 milioni (tasso annuale).

Cresce l’attesa nel frattempo per le riunione dei capi di governo dell’Eurozona, che domani a Bruxelles faranno il punto della situazione sulla crisi dei debiti in Europa. Si scommette sull’arrivo di un piano ben definito di salvataggio della Grecia, che, tuttavia, secondo Angela Merkel, cancelliere tedesco, molto difficilmente sara’ raggiunto domani.

Sul valutario l’euro guadagna sul dollaro e supera quota $1,42,08 (+0,37%). Quanto ai Treasuries, il rendimento sul decennale avanza di 2,5 punti base a quota 2,91%.

In ambito di commodities, i futures sul petrolio scambiati a New York salgono dell’1,21% a $98,68 al barile; in calo le quotazioni dell’oro, che perdono lo 0,86% a $1.587,30; forti ribassi anche per l’argento, che arretra di 182 cents a $38,37 l’oncia.

Alle 15.00 (le 9.00 ora di New York) il future sull’indice S&P500 sale di 6,2 punti, a quota 1.327,4.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 20,75 punti, a 2.409,75 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones cresce di 54 punti, a 12.561.