Futures Usa in calo dopo parole Merkel su fondo Efsf

4 Novembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Futures americani in calo (vedi performance in fondo pagina), nonostante il dato cruciale relativo all’occupazione degli Stati Uniti abbia evidenziato un minore tasso di disoccupazione, al 9%.

Nel mese di ottobre gli Stati Uniti hanno creato 80 mila posti di lavoro dopo i 158 mila creati in settemre (cifra rivista al rialzo da +103 mila).

L’attenzione continua a essere però anche sull’ Italia, visto che si parla della possibilità, prospettata ieri al presidente del Consiglio, di accedere in tempi brevi a una linea di credito del Fmi da 44 miliardi di euro. La stessa coppia Merkel-Sarkozy ha lanciato un alert, chiedendo una sorveglianza più stringente sull’Italia, nonostante le rassicurazioni che il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha fornito ieri, in occasione del G20.

Sul fronte Grecia, in giornata si attende il voto di fiducia al governo di Atene, dopo la confusione generata dal premier George Papandreou negli ultimi giorni.

Intanto la cancelliera tedesca Angela Merkel annuncia la difficoltà che i leader del G20 partecipino al “fondo salva-stati”. Manca inoltre l’accordo su come allocare le risorse del Fondo Monetario Internazionale.

Tornando agli Stati Uniti, attenzione a Groupon, che ha ottenuto $700 milioni dall’Ipo e che ha realizzato l’Ipo internet più grande dai tempi di Google.

Tra le storie di finanza, occhio anche a Jefferies, che rischia di fare la fine di MF Global.

Sul fronte valutario, l’euro è in rialzo confronti del dollaro a $1,3814 (+0,02%). La moneta unica sale nei confronti del franco svizzero (+0,75%) a CHF 1,2223, e sullo yen a JPY 107,82 (+0,04%).

Riguardo alle commodities, i futures sul petrolio salgono dello 0,68%, a quota $94,71 al barile, mentre le quotazioni dell’oro scendono dello 0,40%, a $1.758,00.

Intanto alle 14.00 circa ora italiana (9.00 di New York) i futures con consegna dicembre sullo S&P500 sono in calo di 5,5 punti (-0,44%), a quota 1.250,25 punti.

I futures sul Nasdaq cedono 10,5 punti (-0,44%), a 2.350,5 punti.

I futures sul Dow Jones lasciano 40 punti (-0,20%), a 11.936.

Rendimenti dei Treasury a 10 anni in rialzo di 2pb al 2,092%.