Futures Usa accentuano ribassi dopo sussidi disoccupazione

12 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Nessuno spiraglio di luce per il mercato dei derivati statunitensi, che calca la mano sulle vendite dopo l’ennesimo dato macroeconomico deludente. Le richieste di sussidi alla disoccupazione sono infatti aumentate inaspettatamente a 484.000 unità. Gli analisti si attendevano un livello di 465.000 unità circa. Per quanto riguarda i prezzi import/export, invece, i primi sono sono saliti poco meno del consensus, mentre quelli export hanno registrato una lieve flessione a dispetto delle stime che attendevano un piccolo aumento. A poco più di mezz’ora dall’opening bell il derivato sull’S&P500 lascia sul parterre lo 0,99% a 1.074 punti, quello sul Nasdaq l’1,24% a quota 1.815.