FUTURES: NON SI FERMANO LE OPERAZIONI M&A

14 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’avvio degli scambi i contratti sugli indici Usa trattano sulla linea di parita’ (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio di settimana piatto per l’azionario.

Ad occupare la scena, come spesso accade il lunedi’, sono le notizie di mergers & acquisitions. In primo piano in mattinata e’ il comparto dell’auto, grazie al raggiungimento di un accordo tra DaimlerChrysler ([[DCX]]) e il gruppo di private equity Cerberus. Stando ai dettagli dell’operazione, Daimler vendera’ alla societa’ la quota di controllo della divisione Chrysler (80.1%) ad un prezzo di $7.4 miliardi.

Un’altra acquisizione riguarda il comparto farmaceutico. La sussidiaria tedesca di Merck ([[MRK]]) (la KGaA) ha confermato la vendita del business dei farmaci generici all’americana Mylan Laboratories ([[MYL]]) per un corrispettivo di 4.9 miliardi di euro, corrispondenti a $6.6 miliardi. L’azienda intende utilizzare i proventi della vendita per il pagamento di un dividendo speciale e del debito.

I due eventi stanno cosi’ temporaneamente controbilanciando nel preborsa alcune pressioni relative al recupero dei prezzi energetici e alla convinzione ormai diffusa tra gli investitori che i listini siano in una condizione di ipercomprato che fa delle azioni un investimento relativamente poco attraente al momento.

Nelle contrattazioni elettroniche i futures con consegna giugno sul petrolio guadagnano 51 centesimi a $62.88 al barile, guidati al rialzo dall’instabile situazione geopolitica nell’Africa occidentale che potrebbe causare seri problemi alla regolare attivita’ di produzione.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Tornando al comparto societario, un titolo da seguire nel comparto hi-tech e’ quello della societa’ di chip Advanced Micro Devices ([[AMD]]) all’indomani della diffusione di un nuovo chip grafico che dovrebbe garantire all’azienda il recupero della leadership nel business dell’animazione per videogames. Nel pre-market l’azione avanza del 2.18%.

Lo scorso venerdi’ i listini hanno guadagnato terreno grazie alla lettura favorevole dei dati sull’inflazione che ne hanno evidenziato un rallentamento. Oggi non sono presenti in calendario alcuni aggiornamenti macro ma domani si potranno avere maggiori informazioni a riguardo grazie alla pubblicazione dei dati relativi ai prezzi al consumo.

Sugli altri mercati, sul valutario, euro in recupero a quota 1.3552 contro il dollaro. In rialzo di $3.00 l’oro a quota $675.30 all’oncia. In leggero calo i titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 4.68%.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in ribasso di 0.10 punti (-0.01%) a 1512.10.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +1.75 punti (+0.09%) a 1912.25.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 6 punti (+0.04%) a 13385.