Future FTSE MIB, migliora la fiducia dei consumatori

29 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Settimana negativa, quella appena trascorsa per il future sul maggiore indice azionario FTSE MIB, penalizzato da una serie di fattori esterni: dalla crisi dell’Irlanda alle misure antinflattive della Cina con le tensioni tra le Coree sullo sfondo. In casa nostra invece migliora la fiducia dei consumatori superando anche le attese degli analisti: quella degli acquirenti e quella delle imprese. I prezzi del derivato si sono mossi al ribasso bucando il supporto a breve termine individuato in area 19.925 punti. Ancora una volta a mettere sotto pressione il contratto di dicembre, è stata l’andamento negativo del settore bancario, dove il peso del comparto è rilevante. Il future ha chiuso così i cinque giorni a 19.835 punti dopo essere sceso fino al bottom 19.545 e mette a segno una performance settimanale negativa del 2,75%. Per le prossime sedute va posta particolare attenzione all’area di supporto vista a 19.285 con target successivo stimato a 19.010. Resistenza a 20.370.