Future E-mini S&P500, chiude settimana scorsa in rialzo

22 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Prosegue il movimento rialzista del future E-mini S&P500 che nella settimana appena conclusa allunga la correzione alla discesa intrapresa a metà Gennaio Gli investitori dopo aver digerito il problema del debito pubblico di alcuni paesi della Zona Euro hanno fatto i conti con la decisione della Fed di alzare il tasso di sconto allo 0,75%. Interpretata inizialmente come l’avvio di una exit strategy dalle politiche monetarie espansive per fronteggiare la crisi, nonostante l’istituto centrale abbia rassicurato che il costo del denaro rimarrà basso. Tuttavia il dato sull’inflazione statunitense, pubblicato il giorno dopo la mossa della Fed, ha segnalato una pressione inflazionistica ancora limitata registrando una salita nel mese di gennaio minore del previsto. Il derivato statunitense archivia i 5 giorni a 1.106,25 punti dopo essere salito fino al top 1.111 e mette a segno una performance settimanale positiva del 2,53% a fronte di quella mensile negativa dello 0,43%. Per le prossime sedute va posta particolare attenzione all’area di resistenza vista a 1.120,50 con ulteriore target visto a 1.127,50. Supporto a 1.088,75.