Future E-mini Nasdaq 100, gli investitori guardano alla “earning season”

12 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Settimana decisamente positiva per il future E-mini Nasdaq 100, grazie ad un rimbalzo tecnico da “ipervenduto” stato in cui il derivato ancora si trova. Tuttavia il grafico del contratto sull’indice tecnologico resta molto complesso specie alla luce dell’amplia flessione registrata nella seconda metà di giugno, con volumi sostenuti. In questa ottava gli investitori hanno voluto puntare tutto, guardando ai fondamentali delle società con la stagione delle trimestrali in arrivo e con un certo ottimismo grazie anche alla revisione al rialzo delle stime sul secondo trimestre, da parte della statunitense State Street Corp. Proprio così. Perché gli operatori riserveranno la loro attenzione non tanto ai risultati quanto alle indicazioni lanciate dalle società. Il contratto, che si sé spinto in alto fino a raggiungere il top 1.851,50, chiude i 5 giorni a 1.721,25 punti e mette a segno una performance settimanale positiva del 5,32%. Va segnalato inoltre che la curva si trova al momento ancora in area di ipervenduto con l’indice di forza relativa RSI, misurato a 14 giorni a quota 28,44 che sta ad indicare un possibile proseguimento del trend di recupero attualmente in atto. Per le prossime sedute va posta particolare attenzione all’area di resistenza vista a 1.786,50 con ulteriore target visto a 1.816. Supporto a 1.662,25.