Fusione tra Wind e 3. Nasce il terzo gruppo tlc in Italia

6 Agosto 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Dopo mesi di indiscrezioni, arriva la conferma. Siglato oggi l’accordo tra Wind e 3 Italia, che darà vita al terzo gruppo di tlc in Italia. E’ quanto ha reso noto Jean Yves Charlie, amministratore delegato di Vimpelcom, nel corso della conference call con gli analisti sui conti del primo semestre.

Maximo Ibarra, al momento CEO di Wind, sarà l’amministratore delegato della nuova società. L’accordo è stato firmato da Hutchison, società di controllo dell’operatore mobile italiano 3 Italia e VimpelCom, società di controllo di Wind.

La joint venture sarà paritetica.

“Attraverso l`integrazione delle loro attività, 3 Italia e Wind acquisiranno la dimensione e l`efficienza necessarie per continuare ad offrire servizi di TLC innovativi a prezzi competitivi e per competere in modo ancora più incisivo sul mercato italiano”, sottolineano i due gruppi.

“Le due aziende diventeranno l’operatore leader del quarto maggior mercato delle tlc in Europa, un player convergente in grado di accelerare gli investimenti sulla rete, sui servizi e sulle innovazioni digitali”, ha commentatoJean-Yves Charlier, ceo di VimpelCom.

“Allo stesso tempo, l’accordo rappresenta una pietra miliare per entrambi gli azionisti grazie alle sinergie tra le due compagnie che nel lungo termine forniranno un valore significativo agli azionisti”.

Alexei Reznikovich, presidente del consiglio di supervisione di VimpelCom: “Siamo molto soddisfatti della partnership che VimpelCom e CK Hutchison hanno raggiunto in Italia. Crediamo che questa operazione sia molto importante per VimpelCom e per i suoi azionisti in termini di creazione di valore. L’operazione consentirà a VimpelCom di migliorare significativamente la sua posizione patrimoniale. Siamo inoltre orgogliosi che l’operazione sia stata approvata dal supervisory board di VimpelCom all’unanimità”.