Francia, Auchan entra nel mercato Tlc

13 Ottobre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Auchan, gigante francese della grande distribuzione, diventa operatore di telefonia mobile per trovare una nuova fonte di crescita. Primo in Francia, il gruppo francese segue l’esempio di altri colossi della distribuzione europea, come il britannico Tesco che in due anni ha conquistato oltre un milioni di clienti. Per il suo ingresso nella telefonia mobile, Auchan si è alleato con Sfr, il numero due dei cellulari d’Oltralpe che metterà a disposizione del gruppo di distribuzione la sua rete. Attraverso la sua filiale A-Mobile, operatore di telefonia mobile virtuale (Mvno), Auchan offrirà ai suoi clienti un “pacchetto” prepagato al costo di 15 euro. Battezzata “Hyperlibre”, l’offerta non fa differenze tra chiamate verso il fisso o un cellulare nè di orario e propone un minuto a 40 centesimi sia per la Francia che per altri quaranta Paesi. Nel 2007 dovrebbero arrivare anche offerte di abbonamento. In Francia la quota di mercato dei Mvno rimane ancora marginale con 693.800 clienti, pari all’1,4 per cento. Dopo Auchan, che lancia la sua offerta il 16 ottobre nei suoi centoventi ipermercati, anche Carrefour dovrebbe presentare la sua offerta entro la fine dell’anno. Sia Auchan che Carrefour sono già presenti nel settore della telefonia mobile con la vendita di circa due milioni di cellulari all’anno. Secondo il quotidiano “Le Monde” altri distributori dovrebbero seguire a ruota, come il gruppo Systeme U. Auchan è una delle principali realtà della grande distribuzione mondiale: dopo quarant’anni di attività è attualmente presente in 11 Paesi e conta oltre 165mila collaboratori in tutto il mondo. L’attività di Auchan include gli ipermercati, i supermercati, la gestione del parco immobiliare costituito dai centri commerciali, attraverso Immochan e il mondo dei servizi finanziari al consumo attraverso Banque Accord. Auchan si distingue per una forte sensibilità al singolo territorio e per la grande capacità di adeguamento all’evolversi delle richieste del mercato in cui opera: “un’immagine d’insegna comune a garanzia della valorizzazione del territorio”. Auchan è oggi una delle principali realtà della grande distribuzione operante in Italia. Nel 1989 il Gruppo Auchan, perseguendo la sua politica di espansione nel sud dell’Europa, giunge in Italia dove apre, a Torino, il suo primo ipermercato italiano. Nel 1997 Auchan si allea il Gruppo Rinascente con : il suo pacchetto di controllo è detenuto da Eurofind, finanziaria partecipata dal Gruppo Auchan e da Ifil.
L’accordo, fondato su una stretta cooperazione tecnica, finanziaria e commerciale, ha permesso di riunire le competenze professionali dei due gruppi e di creare una delle maggiori imprese italiane operante nel mercato della grande distribuzione non alimentare (La Rinascente, Upim e Bricocenter) e alimentare con: quattro ipermercati di Auchan aperti a partire dal 1989 a Torino, San Rocco al Porto (Lo), Casamassima (Ba) e Mestre; venticinque ipermercati di Rinascente, con l’insegna “Città Mercato”; 134 supermercati Sma, cinque Superstore Sma, nove mini-iper Cityper, più una fitta rete di punti vendita gestiti in affiliazione.