Francia: attentato ISIS in chiesa, sgozzato prete. Feriti e ostaggi

26 Luglio 2016, di Alessandra Caparello

PARIGI (WSI) – Ancora orrore in Francia, stavolta in chiesa durante una messa. Il parroco di Saint-Etienne-du Rouvray, vicino Rouen, in Normandia, è stato sgozzato e un uomo è stato gravemente ferito: ora lotta tra la vita e la morte. Insieme al parroco, Jacques Hamel di 86 anni, sono stati presi in ostaggio due suore e due fedeli dopo che i due assalitori hanno fatto irruzione in chiesa durante la messa delle 9 del mattino.

Una terza suora è invece riuscita a fuggire all’attentato, lanciando l’allarme. Gli assalitori, due uomini armati di coltello, forse con problemi mentali, sono stati uccisi dalle teste di cuoio della polizia. Le agenzia di stampa rendono noto che al momento dell’irruzione in chiesa i due uomini, di cui uno indossava la “chachia”, il caratteristico copricapo di lana portato dai musulmani, avrebbero gridato “Daesh”, acronimo con sui si fa riferimento all’ISIS.

Le autorità, come fatto sapere dal portavoce del ministero degli Interni, pensano che si sia trattato di un attentato di matrice terrorista, ma al momento sono ancora ignote le identità dei due criminali. L’ISIS ha rivendicato l’attentato e anche secondo il presidente francese Francois Hollande i due avrebbero agito per conto dell’organizzazione jihadista. L’ISIS è un gruppo terrorista internazionale che sta ricreando un grande califfato islamico nella regione mediorientale circoscritta tra la Siria e l’Iraq e che ha dichiarato guerra a tutti gli infedeli.

La chiesa della piccola località in Normandia in passato era già stata presa di mira da un fondamentalista islamico, uno studente algerino 24enne, Sid Ahmed Ghani, che è stato successivamente arrestato dopo aver ucciso una maestra di fitness, Aurelie Chatelain.

Intanto sia il presidente francese, sia il ministro degli Interni Bernard Cazeneuve si stanno recando nella località della Normandia. Hollande ha dichiarato una guerra “con tutti i mezzi possibili” contro l’ISIS.

 “Orrore davanti all‘attacco barbaro in una chiesa di Seine-Maritime. La Francia intera e tutti i cattolici sono addolorati. Noi faremo muro”.

Queste le parole del premier francese Manuel Valls su Twitter.