Formula Uno: Ecclestone incriminato per tangenti

15 Maggio 2013, di Redazione Wall Street Italia

MONACO (WSI) – Gli avvocati di Berni Ecclestone riceveranno nelle prossime settimane l’atto di incriminazione formale del numero uno del circus della Formula 1, firmato dal procuratore di Monaco di Baviera: lo rivela oggi la Sueddeutsche Zeitung, che parla di corruzione come ipotesi di reato.

La vicenda risale al 2006, quando Ecclestone avrebbe pagato una quarantina di milioni di dollari al dirigente della BayernLB, una banca bavarese, perché acquistasse azioni della società che gestisce la Formula 1.

A fine giugno 2012, il tribunale bavarese ha condannato l’ex banchiere Gerhard Gribkowsky a otto anni e anni e mezzo di carcere per i 44 milioni di bustarelle nascosti al fisco: corruzione, frode ed evasione fiscale.

L’ex dirigente raccontoò da dove arrivava quel denaro: da Ecclestone. Il quale si presentò al processo in qualità di testimone, ma ora potrebbe trovarsi imputato in un procedimento a suo carico.

Un’eventualità che per la stampa inglese potrebbe accelerare l’addio di Ecclestone al governo della Formula 1, saldamente nelle sue mani da 40 anni. Se le accuse saranno confermate, rivela il Financial Times – CVC, il gruppo che detiene i diritti della Formula 1, ha già pronto con un piano di successione per sostituire Bernie. (RaiNews24)