FORD, FIAT, MANNESMANN: GRUPPI IN MOVIMENTO

3 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Giornate di suspence per molti grandi gruppi e di conseguenza per i loro titoli quotati nelle borse mondiali.

Mentre ancora non si scioglie il nodo Fiat relativo ad un possibile accordo con la Daimler Chrisler, tutte le azioni del gruppo di Torino hanno continuato anche ieri ad attrarre l’attenzione degli investitori.

Secondo ambienti finanziari di Milano domani potrebbe essere il giorno buono per una comunicazione.

Ma intanto un’altra casa automobilistica, la Ford, ha annunciato che oggi alle 15,30 ora italiana il vertice dell’azienda -alla presenza del Presidente, dell’amministratore delegato e del capo del sindacato – terrà una conferenza stampa per un importante annuncio.

E anche tra Vodafone e Mannesmann tira aria di accordo. I due Presidenti si sono incontrati in un faccia a faccia. Il nodo della pace finanziaria è la richiesta del gruppo telefonico tedesco di conservare il 50% dell’azionariato, quello inglese offriva fino a ieri poco più del 49%.

Ma ora, avvicinandosi la scadenza dell’offerta di pubblico acquisto ostile, prevista per il prossimo 7 febbraio, qualcosa potrebbe cambiare e la guerra potrebbe trasformarsi in un accordo, o almeno in una tregua armata.