FMI rivede al rialzo stime crescita mondiali

8 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Fondo Monetario Internazionale è più ottimista sul ritmo di ripresa dell’economia mondiale, anche se permangono rischi relativi alle turbolenze evidenziate dai mercati di recente. E’ quanto si legge nel World Economic Outlook, pubblicato dal FMI questa mattina, da cui emerge che, bilanciando i due effetti, il risultato è una revisione al rialzo della crescita economica globale. Questa dovrebbe infatti attestarsi nel 2010 al 4,6% contro il 4,2% indicato nelle stime di aprile. La stima di crescita mondiale per il 2011 viene praticamente confermata al 4,3%. A sostenere la ripresa hanno contribuito le economie asiatiche, ma anche un recupero della domanda nei Paesi avanzati. Ma c’è anche un aumento dei rischi legati alla stabilità finanziaria, dovuta alla crisi del debiti in Europa. Per gli Stati Uniti la crescita viene rivista al rialzo per entrambi gli anni, indicando un incremento del PIL del 3,3% nel 2010 e del 2,9% nel 2011. L’Europa si vede confermare una stima di crescita all’1% quest’anno, mentre la previsione viene tagliata l’anno venturo all’1,3% (1,5% la stima precedente). Buone notizie arrivano anche per l’Italia, la cui crescita quest’anno viene rivista al rialzo allo 0,9% dallo 0,8% indicato in precedenza, ma il FMI riduce la previsione per il 2011 all’1,1% dall’1,2% precedente. Qualche consiglio per i Governanti? Nulla di nuovo arriva dal FMI, che conferma la necessità di portare avanti rigorose politiche di risanamento dei conti pubblici, ma soprattutto la rapida attuazione di politiche di stabilizzazione adottate dalle autorità dell’Area Euro. Ai Paesi emergenti si chiede invece di riequilibrare le proprie economie.