Fmi ha provato ad alzare corporate tax in Irlanda

29 Settembre 2014, di Redazione Wall Street Italia

DUBLINO (WSI) – Il Fondo Monetario Internazionale, con l’aiuto dell’Ue e della Bce, ha salvato l’Irlanda dalla bancarotta finanziaria alla fine del 2010.

Ma prima di farlo ha provato a convincere il governo ad aumentare la tassa molto bassa del 12,5% che viene imposta alle aziende per fare affari nel paese.

Le rivelazioni sono contenute in un libro biografico dell’allora ministro delle Finanze irlandese Brian Lenihan, che è poi morto di cancro. Lenihan ha resistito alle pressioni esercitate dall’istituto di Washington e iniziate due anni prima del salvataggio.