Fisco: Codacons, bene i rimborsi ma basta con ganasce fiscali e cartelle pazze

16 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Ha toccato quota 6 miliardi di euro l’ammontare delle somme restituite dall’Agenzia delle Entrate ai contribuenti fino al 31 luglio 2010. A beneficiare dei rimborsi di imposte e bonus sono stati circa un milione tra lavoratori dipendenti e pensionati, professionisti e imprese. Il Codacons considera positiva la restituzione, e incoraggianti le stime sulla liquidità ritrovata, ma se queste cifre sono state versate in parte è anche perchè inizialmente è stato chiesto più del dovuto ai contribuenti. In particolar modo il Presidente Codacons, l’Avv. Carlo Rienzi, dice: “basta con le cartelle esattoriale ingiuste, sbagliate o incomprensibili, contenenti pretese economiche per debiti inesistenti, prescritti, non dovuti o già pagati.’ E ancora: “Basta con le cartelle inviate per multe mai notificate, di cui il consumatore ignorava persino l’esistenza e soprattutto basta con lo strapotere della Pubblica Amministrazione che costringe il consumatore a pagare per non veder bloccato il proprio veicolo, pignorati i beni o veder iscritta un’ipoteca sulla propria casa’. Il Codacons ha raccolto, e continua a raccogliere, anche attraverso il blog www.carlorienzi.it, migliaia di segnalazioni riguardo le cartelle pazze.