Finmeccanica, ricavi e ordini in crescita nel terzo trimestre

3 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – I risultati del Gruppo Finmeccanica dei primi nove mesi del 2010 sono sostanzialmente in linea con quelli dello stesso periodo 2009 e in alcuni casi migliori delle previsioni a suo tempo elaborate, tali da confermare le attese per l’intero esercizio 2010. Lo annuncia il Gruppo in una nota, affermando che i ricavi crescono a 12.924 milioni di euro, rispetto ai 12.640 milioni dei primi nove mesi del 2009, con un aumento del 2,2%. L’EBITA Adj. è pari a 856 milioni di euro, rispetto agli 885 milioni dei primi nove mesi del 2009. Il margine rispetto ai ricavi è pari al 6,6%. Il risultato netto è pari a 321 milioni di euro, rispetto ai 364 milioni dello stesso periodo del 2009. L’indebitamento finanziario netto è pari a 4.897 milioni di euro, rispetto ai 3.070 milioni al 31 dicembre 2009 e ai 5.220 milioni al 30 settembre 2009. Il dato riflette la tradizionale stagionalità del ciclo produttivo e degli incassi. Il FOCF è negativo per 1.325 milioni di euro, rispetto ai 1.286 milioni negativi dei primi nove mesi del 2009. Gli ordini sono pari a 13.479 milioni di euro, sostanzialmente allineati a quelli registrati nello stesso periodo del 2009. Gli incrementi nei settori degli elicotteri (fornitura di 12 AW101 all’Aeronautica Militare indiana e ripresa della componente elicotteri civili), dell’Elettronica per la Difesa e Sicurezza (ordine relativo alla terza tranche del programma Eurofighter) e dello Spazio, compensano parzialmente la flessione diffusa negli altri comparti.